27.6.13

Adìos Carlos



di Kuspide

E' il momento degli addii pesanti, di quelli che fanno male, almeno a me personalmente. Carlitos Tevez ci saluta, ha sostenuto e superato le visite mediche a Torino e la Juventus ha ufficializato il suo acquisto per nove milioni di euro più tre, eventuali, di bonus. Al nostro ex Apache, in scadenza di contratto nel 2014, andranno cinque milioni e mezzo di euro circa all'anno, più diversi bonus legati alla vittoria dello scudetto, alle presenze in campo, ai gol segnati e ad eventuali risultati importanti in Champions League.

Personaggio difficile, Carlos Tevez. Ho visto la squadra vincere e perdere, giocare bene e male, con voglia e con apatia, ma soprattutto ho visto il campione argentino dare sempre l'anima, correre a perdifiato ed impegnarsi sempre al massimo. Perfino nel rifiuto storico di entrare in campo due anni fa, comunque ingiustificabile, ci vidi attaccamento alla maglia, voglia di esserci e lottare, difficoltà ad accettare ruoli non di primo piano ma per indole guerriera, più che per manie di protagonismo.

Cresciuto nella periferia di Buenos Aires, non si può dire che non abbia lasciato il segno ovunque: inizia a giocare seriamente nel Boca Juniors, dove esordisce in prima squadra a 17 anni e vince tutto quello che c'era da vincere, compreso il pallone d'oro sudamericano. Nel 2004 passa al Corinthians, e in breve tempo riesce a conquistare anche il cuore degli scettici tifosi brasiliani, vincendo il campionato e il terzo titolo di miglior giocatore del sudamerica. Lascia la squadra brasiliana da capitano per accasarsi al West Ham. E' di questo periodo la nascita del sodalizio professionale con Kia Joorabchian ed il suo fondo d'investimento MSI, titolare di parte del cartellino del giocatore. Gli Hammers verranno poi pesantemente multati dalla Football Association Inglese perchè il regolamento vieta che il cartellino di un calciatore possa appartenere a soggetti diversi da una squadra di club.

Nel 2007, dopo aver segnato il gol salvezza per il West Ham all'ultima giornata contro i Red Devils, viene acquistato proprio dal Manchester United, con il quale l'Apache vince tutto quello che si può vincere e gioca due finali di Champions consecutive. Nel 2009, ai ferri corti con Mastrociliega, decide di cambiare aria, ma la scelta è di quelle che faranno discutere. Viene ufficializzato infatti il suo passaggio sulla sponda Blue di Manchester. Con i Citizen segna a raffica (43 reti in 66 partite), vince una FA Cup, è capitano della squadra e finisce in cima alla classifica marcatori della Premier League.

Tutto sembra andare alla grande fino al quel fatidico 27 settembre 2011: Mancio sembra aver rivisto le gerarchie in squadra, lo ha fatto giocare col contagocce ad inizio stagione e anche quella partita di Champions contro il Bayern Monaco il nostro Carlitos la sta guardando dalla panchina. Sul due a zero per i tedeschi e a pochi minuti dal termine l'allenatore lo invita ad entrare e l'Apache si rifiuta di farlo. Mancini dichiarerà alla stampa poco dopo che Tevez non avrebbe visto più il campo finchè lui fosse rimasto l'allenatore del City.

In realtà, dopo 5 mesi di tribuna ed un passaggio al Milan sfumato a gennaio, la frattura si ricompone a marzo 2012, in tempo perchè Carlitos, in forma decisamente diversa rispetto alle stagioni passate, possa dare il suo contributo allo storico titolo vinto dal City quell'anno.

Siamo ai titoli di coda, la nostra storia insieme finisce qui. Continueremo a vederlo spesso perchè giocherà in Serie A, ma, nonostante gli errori e le intemperanze, avrei preferito continare a vederlo combattere ad Etihad.

Adìos Carlos, e in bocca al lupo da tutti noi!



26.6.13

Il City su Sky




Visto che piu volte è stato chiesto sul blog chi trasmetterà le partite della Premier League il prossimo anno, riportiamo quanto apparso ieri sul sito di Sky.

Con la nascita di Fox Sports, un canale di Fox International Channels Italy, la stagione più bella di sport mai allestita da Sky per i suoi abbonati, che va da giugno 2013 a giugno 2014, si trasforma nella stagione perfetta. Su Sky sarà calcio totale, dall'Italia e dall'Europa. Perché quella che partirà ad agosto sarà l'offerta calcistica più ricca di sempre. Alle 1400 partite di Sky Sport HD che, nella stagione 2013-14, trasmetterà tutta la Serie A, tutta la Serie B, la Bundesliga in esclusiva, tutta la UEFA Champions League e la UEFA Europa League, si aggiungerà sul nuovo canale la trasmissione in diretta dei principali campionati esteri con la Premier League e la FA Cup inglesi, la Liga spagnola, la Ligue 1 francese.
Fox Sports prenderà il via nel mese di agosto con l'inizio della Ligue 1, il massimo campionato francese e quello della Premier League Inglese. Fox Sports sarà visibile su Sky, sul canale 205 (al posto di Sky SuperCalcio HD che si posizionerà sul 204) e sarà visibile a tutti gli abbonati Calcio senza alcun costo aggiuntivo. Su Fox Sports, oltre alla trasmissione delle partite in Alta Definizione, ad arricchire il palinsesto, arriveranno una serie di programmi di notizie e talk show a tema sportivo.
Grazie a questo arricchimento decisivo dell’offerta di grande calcio, gli abbonati a Sky potranno seguire i migliori campionati nazionali d’Europa, assistendo ad esempio, settimana dopo settimana, ai match delle squadre che saranno poi avversarie delle italiane, dal martedì al giovedì, in Champions ed Europa League, le due massime competizioni continentali per club delle quali Sky trasmette in diretta gli incontri, offrendo anche, attraverso Diretta Gol, il ping pong live dai campi di gara.
In Premier, la prossima sarà la stagione del ritorno di Mourinho alla guida del Chelsea, e della lotta tra Manchester United (per la prima volta senza Ferguson), City, lo stesso Chelsea, Arsenal, Liverpool e Tottenham, che si estenderà anche alla FA Cup o Coppa d'Inghilterra, il torneo calcistico più antico del mondo.
La Liga riproporrà ancora una volta il duello tra il Barcellona campione in carica e il Real Madrid allenato da Carletto Ancelotti, con Atletico Madrid e Valencia chiamate a confermare la crescita. In Francia, primo piano sul PSG di Laurent Blanc, del dg Leonardo e degli "ex italiani" Lavezzi a Pastore e sulle sfidanti Olimpique Marsiglia, Lione, Lille, Bordeaux.
E su Sky Sport HD, nella Bundesliga, si rinnoverà il duello tra le due finaliste di Champions, Bayern Monaco e Borussia Dortmund, senza trascurare, tra gli altri, gli eterni rivali Schalke 04, Bayer Leverkusen, Amburgo, Stoccarda e Werder Brema.



22.6.13

The Champion


di setteblu

In questo caldo weekend nel quale non c'è molto da dire - a parte le stucchevoli voci di mercato delle quali Cioccio è il nostro storico esperto, diciamo così - torno nel blog per pubblicare la foto del CAMPIONE della nostra Prediction League, Marco D. Nel celebrare il trionfatore della prima edizione, colgo l'occasione anche per salutare calorosamente suo figlio Matteo D., probabilmente il nostro più giovane tifoso ed iscritto!
Un abbraccio ad entrambi.
PS. Avremmo pubblicato anche la foto del secondo classificato MF, se mai ce ne avesse mandata una....:-)
 
 

21.6.13

The final countdown

   
di Cioccio

Sembra che la vicenda Isco stia entrando nella fase finale e potrebbe concludersi felicemente per il Manchester City in tempi relativamente brevi. Qualche giorno fa l'elenco delle pretendenti si è ridotto a due: noi e il Real Madrid. E' stato proprio il trequartista spagnolo che ha dato la notizia dichiarando ad AS: "Sì, ci sono queste due proposte sul tavolo. Sia il Manchester City che il Real sono due grandi club. Spero di decidere presto. Per ora ho un contratto con il Malaga.".  City e Real hanno lanciato lo sprint finale per aggiudicarsi il giovane talento. Gli spagnoli hanno calato l'asso Zidane per convincere Isco a scegliere il Bernabeu. Gli inglesi, per portarlo all'Ethiad, si sono invece affidati a Begiristain e soprattutto al nuovo manager Pellegreni, che lo stesso giocatore ha dichiarato di considerare "come un padre". Stando al giornale spagnolo El Confidencial la coppia messa in campo dal City l'avrebbe spuntata sull'emissario del Real, garantendo al ragazzo che la società ha intenzione di affidargli un ruolo di rilievo nella squadra. Il rapporto di stima e fiducia tra Pellegrini e Isco potrebbe quindi essere determinante per il trasferimento del giocatore a Manchester. A breve sapremo se questa storia avrà un lieto fine. Ieri Isco, che sta per terminare la sua vacanza a Ibiza, ha infatti dichiarato: "Preferisco non rilasciare commenti sul mio futuro ma entro domenica potrebbero esserci delle novità.".
   

19.6.13

Calendario




Pubbilcato il calendario delle Premier league 2013-2014, al via il prossimo 17 agosto: Il nuovo City di Pellegrini esordisce in casa contro il Newcastle. I cugini di campagna, al loro primo campionato post Ferguson, se la vedranno a Old Trafford contro lo Swansea. Il derby ci aspetta alla quinta giornata, il 17 settembre ad Etihad, ed il ritorno è programmato per il primo marzo.

Ecco il calendario completo:

17 August 2013


Arsenal v Aston Villa
Chelsea v Hull City
Crystal Palace v Tottenham Hotspur
Liverpool v Stoke City
Manchester City v Newcastle United
Norwich City v Everton
Sunderland v Fulham
Swansea City v Manchester United
West Bromwich Albion v Southampton
West Ham United v Cardiff City

24 August 2013

 

Aston Villa v Liverpool
Cardiff City v Manchester City
Everton v West Bromwich Albion
Fulham v Arsenal
Hull City v Norwich City
Manchester United v Chelsea
Newcastle United v West Ham United
Southampton v Sunderland
Stoke City v Crystal Palace
Tottenham Hotspur v Swansea City


31 August 2013

 

Arsenal v Tottenham Hotspur
Cardiff City v Everton
Chelsea v Aston Villa
Crystal Palace v Sunderland
Liverpool v Manchester United
Manchester City v Hull City
Newcastle United v Fulham
Norwich City v Southampton
West Bromwich Albion v Swansea City
West Ham United v Stoke City

14 September 2013

 

Aston Villa v Newcastle United
Everton v Chelsea
Fulham v West Bromwich Albion
Hull City v Cardiff City
Manchester United v Crystal Palace
Southampton v West Ham United
Stoke City v Manchester City
Sunderland v Arsenal
Swansea City v Liverpool
Tottenham Hotspur v Norwich City

21 September 2013

 

Arsenal v Stoke City
Cardiff City v Tottenham Hotspur
Chelsea v Fulham
Crystal Palace v Swansea City
Liverpool v Southampton
Manchester City v Manchester United
Newcastle United v Hull City
Norwich City v Aston Villa
West Bromwich Albion v Sunderland
West Ham United v Everton

28 September 2013


Aston Villa v Manchester City
Everton v Newcastle United
Fulham v Cardiff City
Hull City v West Ham United
Manchester United v West Bromwich Albion
Southampton v Crystal Palace
Stoke City v Norwich City
Sunderland v Liverpool
Swansea City v Arsenal
Tottenham Hotspur v Chelsea

5 October 2013

 

Cardiff City v Newcastle United
Fulham v Stoke City
Hull City v Aston Villa
Liverpool v Crystal Palace
Manchester City v Everton
Norwich City v Chelsea
Southampton v Swansea City
Sunderland v Manchester United
Tottenham Hotspur v West Ham United
West Bromwich Albion v Arsenal

19 October 2013

 

Arsenal v Norwich City
Aston Villa v Tottenham Hotspur
Chelsea v Cardiff City
Crystal Palace v Fulham
Everton v Hull City
Manchester United v Southampton
Newcastle United v Liverpool
Stoke City v West Bromwich Albion
Swansea City v Sunderland
West Ham United v Manchester City

26 October 2013

 

Aston Villa v Everton
Chelsea v Manchester City
Crystal Palace v Arsenal
Liverpool v West Bromwich Albion
Manchester United v Stoke City
Norwich City v Cardiff City
Southampton v Fulham
Sunderland v Newcastle United
Swansea City v West Ham United
Tottenham Hotspur v Hull City

2 November 2013

 

Arsenal v Liverpool
Cardiff City v Swansea City
Everton v Tottenham Hotspur
Fulham v Manchester United
Hull City v Sunderland
Manchester City v Norwich City
Newcastle United v Chelsea
Stoke City v Southampton
West Bromwich Albion v Crystal Palace
West Ham United v Aston Villa

9 November 2013

 

Aston Villa v Cardiff City
Chelsea v West Bromwich Albion
Crystal Palace v Everton
Liverpool v Fulham
Manchester United v Arsenal
Norwich City v West Ham United
Southampton v Hull City
Sunderland v Manchester City
Swansea City v Stoke City
Tottenham Hotspur v Newcastle United

23 November 2013

 

Arsenal v Southampton
Cardiff City v Manchester United
Everton v Liverpool
Fulham v Swansea City
Hull City v Crystal Palace
Manchester City v Tottenham Hotspur
Newcastle United v Norwich City
Stoke City v Sunderland
West Bromwich Albion v Aston Villa
West Ham United v Chelsea


30 November 2013

 

Aston Villa v Sunderland
Cardiff City v Arsenal
Chelsea v Southampton
Everton v Stoke City
Hull City v Liverpool
Manchester City v Swansea City
Newcastle United v West Bromwich Albion
Norwich City v Crystal Palace
Tottenham Hotspur v Manchester United
West Ham United v Fulham

3 December 2013

 

Arsenal v Hull City, 7.45pm
Crystal Palace v West Ham United, 8pm
Liverpool v Norwich City, 8pm
Manchester United v Everton, 7.45pm
Southampton v Aston Villa, 7.45pm
Stoke City v Cardiff City, 7.45pm
Sunderland v Chelsea, 7.45pm
Swansea City v Newcastle United, 7.45pm
West Bromwich Albion v Manchester City, 8pm

4 December 2013

 

Fulham v Tottenham Hotspur, 8pm

7 December 2013

 

Arsenal v Everton
Crystal Palace v Cardiff City
Fulham v Aston Villa
Liverpool v West Ham United
Manchester United v Newcastle United
Southampton v Manchester City
Stoke City v Chelsea
Sunderland v Tottenham Hotspur
Swansea City v Hull City
West Bromwich Albion v Norwich City

14 December 2013

 

Aston Villa v Manchester United
Cardiff City v West Bromwich Albion
Chelsea v Crystal Palace
Everton v Fulham
Hull City v Stoke City
Manchester City v Arsenal
Newcastle United v Southampton
Norwich City v Swansea City
Tottenham Hotspur v Liverpool
West Ham United v Sunderland

21 December 2013

 

Arsenal v Chelsea
Crystal Palace v Newcastle United
Fulham v Manchester City
Liverpool v Cardiff City
Manchester United v West Ham United
Southampton v Tottenham Hotspur
Stoke City v Aston Villa
Sunderland v Norwich City
Swansea City v Everton
West Bromwich Albion v Hull City

26 December 2013

 

Aston Villa v Crystal Palace
Cardiff City v Southampton
Chelsea v Swansea City
Everton v Sunderland
Hull City v Manchester United
Manchester City v Liverpool
Newcastle United v Stoke City
Norwich City v Fulham
Tottenham Hotspur v West Bromwich Albion
West Ham United v Arsenal

28 December 2013

 

Aston Villa v Swansea City
Cardiff City v Sunderland
Chelsea v Liverpool
Everton v Southampton
Hull City v Fulham
Manchester City v Crystal Palace
Newcastle United v Arsenal
Norwich City v Manchester United
Tottenham Hotspur v Stoke City
West Ham United v West Bromwich Albion

1 January 2014


Arsenal v Cardiff City
Crystal Palace v Norwich City
Fulham v West Ham United
Liverpool v Hull City
Manchester United v Tottenham Hotspur
Southampton v Chelsea
Stoke City v Everton
Sunderland v Aston Villa
Swansea City v Manchester City
West Bromwich Albion v Newcastle United

11 January 2014

 

Aston Villa v Arsenal
Cardiff City v West Ham United
Everton v Norwich City
Fulham v Sunderland
Hull City v Chelsea
Manchester United v Swansea City
Newcastle United v Manchester City
Southampton v West Bromwich Albion
Stoke City v Liverpool
Tottenham Hotspur v Crystal Palace


18 January 2014


Arsenal v Fulham
Chelsea v Manchester United
Crystal Palace v Stoke City
Liverpool v Aston Villa
Manchester City v Cardiff City
Norwich City v Hull City
Sunderland v Southampton
Swansea City v Tottenham Hotspur
West Bromwich Albion v Everton
West Ham United v Newcastle United


28 January 2014


Aston Villa v West Bromwich Albion, 7.45pm
Crystal Palace v Hull City, 8pm
Liverpool v Everton, 8pm
Manchester United v Cardiff City, 7.45pm
Norwich City v Newcastle United, 7.45pm
Southampton v Arsenal, 7.45pm
Sunderland v Stoke City, 7.45pm
Swansea City v Fulham, 7.45pm


29 January 2014


Chelsea v West Ham United, 7.45pm
Tottenham Hotspur v Manchester City, 7.45pm


1 February 2014


Arsenal v Crystal Palace
Cardiff City v Norwich City
Everton v Aston Villa
Fulham v Southampton
Hull City v Tottenham Hotspur
Manchester City v Chelsea
Newcastle United v Sunderland
Stoke City v Manchester United
West Bromwich Albion v Liverpool
West Ham United v Swansea City


8 February 2014


Aston Villa v West Ham United
Chelsea v Newcastle United
Crystal Palace v West Bromwich Albion
Liverpool v Arsenal
Manchester United v Fulham
Norwich City v Manchester City
Southampton v Stoke City
Sunderland v Hull City
Swansea City v Cardiff City
Tottenham Hotspur v Everton


11 February 2014


Arsenal v Manchester United, 7.45pm
Cardiff City v Aston Villa, 7.45pm
Hull City v Southampton, 7.45pm
Stoke City v Swansea City, 7.45pm
West Bromwich Albion v Chelsea, 8pm
West Ham United v Norwich City, 7.45pm


12 February 2014


Everton v Crystal Palace, 7.45pm
Fulham v Liverpool, 8pm
Manchester City v Sunderland, 7.45pm
Newcastle United v Tottenham Hotspur, 7.45pm


22 February 2014


Arsenal v Sunderland
Cardiff City v Hull City
Chelsea v Everton
Crystal Palace v Manchester United
Liverpool v Swansea City
Manchester City v Stoke City
Newcastle United v Aston Villa
Norwich City v Tottenham Hotspur
West Bromwich Albion v Fulham
West Ham United v Southampton

1 March 2014


Aston Villa v Norwich City
Everton v West Ham United
Fulham v Chelsea
Hull City v Newcastle United
Manchester United v Manchester City
Southampton v Liverpool
Stoke City v Arsenal
Sunderland v West Bromwich Albion
Swansea City v Crystal Palace
Tottenham Hotspur v Cardiff City


8 March 2014


Arsenal v Swansea City
Cardiff City v Fulham
Chelsea v Tottenham Hotspur
Crystal Palace v Southampton
Liverpool v Sunderland
Manchester City v Aston Villa
Newcastle United v Everton
Norwich City v Stoke City
West Bromwich Albion v Manchester United
West Ham United v Hull City


15 March 2014


Aston Villa v Chelsea
Everton v Cardiff City
Fulham v Newcastle United
Hull City v Manchester City
Manchester United v Liverpool
Southampton v Norwich City
Stoke City v West Ham United
Sunderland v Crystal Palace
Swansea City v West Bromwich Albion
Tottenham Hotspur v Arsenal


22 March 2014


Aston Villa v Stoke City
Cardiff City v Liverpool
Chelsea v Arsenal
Everton v Swansea City
Hull City v West Bromwich Albion
Manchester City v Fulham
Newcastle United v Crystal Palace
Norwich City v Sunderland
Tottenham Hotspur v Southampton
West Ham United v Manchester United


29 March 2014


Arsenal v Manchester City
Crystal Palace v Chelsea
Fulham v Everton
Liverpool v Tottenham Hotspur
Manchester United v Aston Villa
Southampton v Newcastle United
Stoke City v Hull City
Sunderland v West Ham United
Swansea City v Norwich City
West Bromwich Albion v Cardiff City


5 April 2014


Aston Villa v Fulham
Cardiff City v Crystal Palace
Chelsea v Stoke City
Everton v Arsenal
Hull City v Swansea City
Manchester City v Southampton
Newcastle United v Manchester United
Norwich City v West Bromwich Albion
Tottenham Hotspur v Sunderland
West Ham United v Liverpool


12 April 2014


Arsenal v West Ham United
Crystal Palace v Aston Villa
Fulham v Norwich City
Liverpool v Manchester City
Manchester United v Hull City
Southampton v Cardiff City
Stoke City v Newcastle United
Sunderland v Everton
Swansea City v Chelsea
West Bromwich Albion v Tottenham Hotspur


19 April 2014


Aston Villa v Southampton
Cardiff City v Stoke City
Chelsea v Sunderland
Everton v Manchester United
Hull City v Arsenal
Manchester City v West Bromwich Albion
Newcastle United v Swansea City
Norwich City v Liverpool
Tottenham Hotspur v Fulham
West Ham United v Crystal Palace

26 April 2014

 

Arsenal v Newcastle United
Crystal Palace v Manchester City
Fulham v Hull City
Liverpool v Chelsea
Manchester United v Norwich City
Southampton v Everton
Stoke City v Tottenham Hotspur
Sunderland v Cardiff City
Swansea City v Aston Villa
West Bromwich Albion v West Ham United


3 May 2014


Arsenal v West Bromwich Albion
Aston Villa v Hull City
Chelsea v Norwich City
Crystal Palace v Liverpool
Everton v Manchester City
Manchester United v Sunderland
Newcastle United v Cardiff City
Stoke City v Fulham
Swansea City v Southampton
West Ham United v Tottenham Hotspur


11 May 2014

 

Cardiff City v Chelsea
Fulham v Crystal Palace
Hull City v Everton
Liverpool v Newcastle United
Manchester City v West Ham United
Norwich City v Arsenal
Southampton v Manchester United
Sunderland v Swansea City
Tottenham Hotspur v Aston Villa
West Bromwich Albion v Stoke City

Pellegrini & Co.


 
di Cioccio

La partenza di Mancini e l'arrivo di Pellegrini hanno prodotto un profondo  rinnovamento  dello staff tecnico del City. Come abbiamo già avuto modo di raccontare su questo blog, il primo dimissionario in seguito all'allontanamento del manager italiano è stato David Platt, fedelissimo braccio destro del Mancio (leggi l'articolo). Al suo posto troveremo Rubén Cousillas Fuse. Argentino di 56 anni, uomo di fiducia di Pellegrini, Cousillas ha collaborato col manager cileno per la prima volta al  San Lorenzo de Almagro e lo ha seguito quando si è trasferito al River Plate. Lo ha affiancato anche in tutte le sue avventure europee: è stato infatti il suo vice già nel 2004 al Villareal e in seguito lo ha seguito prima al Real Madrid e poi al Malaga.

Rubén Cousillas Fuse e Manuel Pellegrini


Come secondo assistente di Pellegrini è stato confermato il sessantaquattrenne Brian Kidd, che lavora per la sponda blue di Manchester già dal 2009 e che ha guidato il City lo scorso anno dopo l'esonero di Mancini. Kidd è stato assistente di Mastro Ciliegia dal 1991 al 1998 ma lo abbandonò quando scoprì che il manager dello United aveva scritto di lui nella sua autobiografia: "E' una persona complessa, spesso piuttosto insicura, particolarmente preoccupato per la sua salute." Dopo l'esperienza al fianco di Ferguson ha ricoperto il ruolo di vice allenatore al Leeds dal 2000 al 2003, ha affiancato Eriksson alla guida della nazionale inglese dal 2003 al 2004 e, dopo le esperienze allo Sheffield United e al Portsmouth, è approdato al City. Di lui Pellegrini ha detto: "Sono molto contento che sia rimasto nel team degli allenatori: conosce i giocatori e il campionato. Abbiamo parlato e siamo entrambi entusiasti di lavorare insieme."

Brian Kidd

Come allenatore dei portieri non ci sarà più Massimo Battara. Al suo posto troveremo Xabi Mancisidor, spagnolo di 43 anni che ha già collaborato con Pellegrini sia al Real Madrid che al Malaga. Il nuovo preparatore atletico sarà lo spagnolo José Cabello Rodríguez, anche lui proveniente dal Malaga. Sostituirà il professor Ivan Carminati, che ci aveva fatto l'onore di rispondere ad alcune domande su questo blog (leggi l'intervista).

Xabi Mancisidor

Anche Lombardo, sostituito da Vieira alla guida del settore giovanile, Gregucci e Salsano hanno seguito Mancini fuori dall'Ethiad. Credo che questa "epurazione" si possa definire normale: quando un manager lascia, tutte le persone espressamente richieste da lui è giusto che abbiano la dignità di dimettersi. E la dignità non è certo mancata ai collaboratori del Mancio.

Non ho al momento notizie di altri arrivi nel gruppo dello staff tecnico: non è così semplice trovarle. Se aveste qualche informazione da aggiungere vi sarei grato se integraste questo mio post. Buona notte Citizens!

 

14.6.13

Finalmente!


di Kuspide

Ufficiale: il sito del club ha annunciato l'ingaggio di Manuel Pellegrini come nuovo manager della squadra. Il tecnico cileno (di origini italiane) ha firmato un contratto triennale e sarà operativo a partire dal prossimo 24 giugno.

Nato a Santiago del Cile il 16 settembre del 1953, Pellegrini ha militato a lungo nell'Universidad de Chile, dove giocava nel ruolo di difensore centrale. Appese le scarpe al chiodo, ha intrapreso la carriera di allenatore, ottenendo buoni risultati ovunque si sia trovato ad allenare. Dal 1988 al 2000 pratica molta gavetta alla guida di diverse squadre, tra Cile ed Equador. Nel 2001 approda al San Lorenzo e conquista il primo trofeo internazionale della squadra argentina, la Coppa Mercosur, oltre al torneo di Clausura 2001. L'anno successivo allena il River Plate, con cui conquista il torneo di Clausura 2003

La sua esperienza europea inizia in Spagna, unico paese del vecchio continente dove abbia lavorato finora. Nel 2004 viene assunto dal Villareal, dove contribuirà in maniera determinante all'affermazione del club sia a livello nazionale che a livello europeo. Al suo primo anno alla guida del sottomarino giallo, infatti, Manuel Pellegrini vince la Coppa Intertoto e conquista i quarti di finale di Coppa Uefa. Nel 2005 addirittura ottiene il terzo posto nella Liga, raggiungendo una storica qualificazione alla Champions League seguita, l'anno successivo, da una ancora più storica semifinale persa contro contro l'Arsenal. Al suo ultimo anno alla guida del Villareal la squadra arriva seconda in Campionato, miglior risultato di sempre nella Liga spagnola.




Nel 2009, forte dei risultati ottenuti a Villareal, viene ingaggiato dal Real Madrid di Florentino Perez. A Madrid se la deve vedere col Barcellona delle meraviglie e dopo un lungo testa a testa chiude il campionato secondo con 96 punti, il massimo raggiunto fino a quel momento da una squadra nella Liga. Le statistiche parlano comunque di 31 vittorie su 38 partite e di un distacco finale dai Catalani di soli 3 punti. Eliminato in Coppa del Re al primo turno e in Champions agli ottavi di finale viene esonerato e sostituito da Josè Mourinho.

A novembre 2010, dopo sole tre giornate di campionato, viene chiamato dal Malaga in sostituzione dell'esonerato Ferreira. La squadra termina la stagione un undicesima posizione. Nella stagione successiva porta nuovamente un club nella massima competizione europea per la prima volta nella sua storia. Il Malaga infatti si affermerà come la quarta forza della Liga, conquistando il diritto a disputare i preliminari di Champions League. Nonostante i capricci dello sceicco e la conseguente crisi economica, il Malaga nel 2012-2013 ottiene il primo posto nel girone di Champions ed arriva a disputare i quarti di finale.

Il resto è storia di oggi. Queste le prime dichiarazioni di Pellegrini da tecnico del City: "Sono onorato di accettare questa enorme ed emozionante opportunità -ha dichiarato Pellegrini- Il club ha bene in mente come ottenere il successo fuori e dentro al campo, e sono pronto a dare il mio contributo. C'è tutto perché il City continui a vincere, e sono emozionato di poter lavorare con una squadra ricca di talenti, con la dirigenza e con la proprietà, e ricambiare il supporto dei tifosi".

Abbiamo gioito e pianto, abbiamo polemizzato e discusso, e abbiamo salutato a dovere chi ci ha portato fino qui. Ma la storia non si ferma, ed è arrivato il momento di iniziare un nuovo capitolo.

 

13.6.13

Un andaluso a Manchester

   
di Cioccio
 
Due giorni fa il City ha finalmente ufficializzato l'acquisto di Jesus Navas. Nato a Los Palacios y Villafranca in provincia di Siviglia il 21 novembre 1985, è entrato a far parte della cantera del Siviglia F.C. all'età di 15 anni ed ha esordito in prima squadra nel 2003. Nelle 9 stagioni giocate nella formazione andalusa ha collezionato 233 presenze segnando 23 goal e fornendo 77 assist. Da 5 anni veste la maglia della nazionale spagnola con la quale ha realizzato 2 reti in 24 presenze. Nella sua carriera ha vinto con il Siviglia 2 coppe nazionali nel 2007 e nel 2010, una supercoppa di Spagna nel 2007, 2 coppe Uefa nel 2006 e nel 2007 e una supercoppa europea nel 2006. Con la nazionale Spagnola è stato campione del mondo nel 2010 e campione d'Europa nel 2012. Navas porterà anche la sua esperienza in Champions League, manifestazione in cui conta 8 presenze 2 reti e 3 assist.
 
Stando ai numeri Navas non è una macchina da goal. E' un centrocampista esterno avanzato, non molto possente (è alto 172 cm e pesa 60 kg) ma ha sempre dimostrato una grande capacità di saltare l'uomo e guadagnare la linea di fondo per mettere palloni importanti in mezzo all'area. Da lui ci si aspetta quanto non abbiamo visto fare a Scott Sinclair lo scorso anno. Di lui si dice che fatica molto ad allontanarsi dalla sua Siviglia, cosa decisamente preoccupante per noi Citizens. Speriamo che Silva, con cui pare si sia confrontato molto prima di prendere la sua decisione di trasferirsi a Manchester, gli dia una mano ad integrarsi.
  
 
Queste le parole del nuovo arrivo: "Sono onorato di far parte di un grande club che di recente ha vinto molto e continuerà a farlo. Il City ha riposto molta fiducia in me e voglio ripagare la società sul campo. In Premier League il calcio è molto veloce e credo che le mie caratteristiche si adattino molto a questo tipo di gioco. "
 
Benvenuto Jesus, speriamo che tu abbia ragione e che Siviglia non ti manchi troppo.
 

12.6.13

Scommettiamo che...?

  

di Cioccio

Il primo acquisto del City versione Soriano-Begiristain è Fernandinho. Per descrivere la carriera del giocatore, qualche maligno mi ha consigliato di fermarmi alla data di nascita, al peso e all'altezza. Per me è l'inizio ma non la fine della scheda del centrocampista brasiliano: nato il 4 maggio 1985 a Londrina, alto 176cm, pesa 66 kg. In attesa di vedere all'opera Fernandinho, sperando che smentisca i suoi detrattori, ripercorriamo la sua storia. Inizia a giocare sin da bambino nell'Atletico Paranaense, esordisce in prima squadra nel 2002 e ci resta fino al 2005 quando, dopo aver realizzato 7 goal e collezionato 72 presenze, passa allo Shakhtar Donetsk. Nel 2003 segna la rete decisiva per la vittotria del Brasile nella finale del FIFA World Youth Championship contro la Spagna di Andres Iniesta.  Negli 8 anni trascorsi in Ucraina segna 53 reti su 359 presenze. Nelle coppe europee gioca 74 partite ed va a segno 13 volte. Nel 2008 le sue prestazioni eccellenti e gli 11 goal gli valgono il riconoscimento del migliore giocatore del campionato ucraino. Nel 2009 è una pedina fondamentale per la vittoria in Coppa Uefa. Per molti il curriculum di Fernandinho non giustifica i 37 milioni di euro spesi per il suo cartellino. Noi giudicheremo tra un anno anche se non nascondiamo che qualche domanda ce la siamo posta.


Queste le prime parole di Fernandinho da Citizen: "Il passaggio al City è per me una sfida importante, è la chance che ho aspettato a lungo. Giocare in Premier League è un sogno che si avvera. Dal punto di vista professionale è un'opportunità enorme. Sono felicissimo e spero di dimostrare di valere la cifra spesa dalla società. So che la pressione sarà molta ma sono preparato. Voglio vincere tutto. La squadra è forte, il club importante e i tifosi fantastici. Conosco  molto del City e da quando hanno dimostrato interesse per me mi sono documentato di più."
Oggi è stato anche reso ufficiale l'acquisto di Jesus Navas. A breve pubblicheremo anche la sua scheda e gli daremo il benvenuto sul nostro blog.

8.6.13

Santa Cruz, più croce che delizia

 
di Cioccio
 
Dopo Kolo Touré e Wayne Bridge, anche Roque Santa Cruz è entrato nella lista dei "released" e quindi sarà libero di trovarsi una nuova sistemazione. L'attaccante paraguaiano non calcava il prato dell'Ethiad dalla stagione 2011, quando nel gennaio fu ceduto in prestito al Balckburn fino al termine della stagione. Prestato poi in Spagna, prima al Betis (7 goal e 25 presenze) e poi al Malaga (10 goal e 40 presenze), è arrivato alla scadenza del suo contratto con il City, che detiene il suo cartellino fino alla fine del mese.  
 
Roque Santa Cruz è stato uno dei discepoli di Manuel Pellegrini, che quest'anno lo ha allenato al Malaga e che tra qualche giorno dovrebbe sedersi sulla panchina del City. L'attaccante paraguaiano ha avuto parole al miele per il nostro prossimo manager: "In Spagna ha fatto benissimo. L'unica pecca è stata quella di non avere vinto col Real Madrid ma quell'anno realizzò 96 punti e questa quota di solito in Spagna è più che sufficiente per vincere la Liga. Sono certo che sarà all'altezza del City, se il suo trasferimento sarà confermato."
 
Di lui ricorderemo le 4 reti segnate, le 24 presenze con la maglia blue e i 18 milioni di sterline sprecati da quel genio di Mark Hughes. Speriamo di ricordarlo in futuro anche per le sue rosee previsioni su Pellegrini...
 
Buona notte Citizens!
 
 
 

7.6.13

The end




Movimenti anche dal mercato in uscita: è di poche ore fa l'annuncio ufficiale del Reading che attraverso il proprio sito ha comunicato l'ingaggio di Wayne Bridge, appena rientrato al City dopo il prestito al Brighton. Decisamente invisibile agli occhi di Mancini ed "ostaggio" di un ingaggio molto elevato, ha trascorso gli ultimi due anni lontano da Etihad, giocando in prestito per diverse squadre. 

Ormai in scadenza di contratto al 30 giugno, ha potuto scegliere la sua nuova destinazione: in bocca al lupo Wayne.


6.6.13

Lo sceicco suona sempre due volte


di Cioccio

Fernandinho sarà probabilmente il secondo botto della scoppiettante campagna acquisti del City. Secondo la stampa inglese il centrocampista brasiliano sarebbe al Bridgewater Hospital di Manchester per le visite mediche. Nessuna conferma sul sito del club per ora. Si parla da più parti però di un accordo con lo Shakhtar Donetsk sulla base di una cifra che si aggirerebbe tra 27  e i 34 milioni di pound a seconda del giornale britannico che si legge. Al giocatore andrebbero 100.000 pound a settimana. Fernandinho aveva più volte espresso su Twitter la volontà di trasferirsi al City ed ha fatto pressione sulla dirigenza dello Shakhtar per abbassare la cifra del suo trasferimento rispetto alla clausola di rescissione fissata a 42.5 milioni di pound: "Mi era stato promesso che, in caso di una mia volontà di cessione, si sarebbe potuto raggiungere un accordo sul prezzo. Mi sono fidato della dirigenza e spero che ora non  infrangano i miei sogni" Sembra proprio che sogno del brasiliano non si spezzerà.


Jesus Navas non è stato ancora annunciato ufficialmente dalla società ma il Siviglia ha confermato di avere accettato l'offerta del City. Secondo le indiscrezioni la cifra del trasferimento dell'esterno spagnolo si aggirerebbe intorno ai 17 milioni di sterline a cui se ne potrebbero aggiungere altri 4 sulla base delle prestazioni del giocatore, che percepirebbe 40.000 pound a settimana per 5 anni. Jesus Navas ha rilasciato le sue prime dichiarazioni, confermando di fatto il suo trasferimento all'Ethiad: "Vado via da un posto meraviglioso per andare a giocare in un grande club inglese. E' stata una mia scelta e ne sono molto convinto. Volevo crescere e a Manchester credono molto in me; mi impegnerò per fare bene anche . E' un momento difficile per me, perché ho passato tanti anni a Siviglia ma ho preso la mia decisione senza nessuna esitazione. Non vedo l'ora di cominciare. A Manchester stanno costruendo una grande squadra." Poi Navas ha detto di Manuel Pellegrini, il manager che con tutta probabilità lo guiderà il prossimo anno: "Non lo conosco personalmente ma tutti ne parlano bene"

Ammetto di non conoscere bene nessuno dei 2 giocatori. Se voi li avete visti all'opera fateci avere la vostra opinione.
 

4.6.13

Si parte!




Nonostante non ci sia nulla di ufficiale, ancora, intorno alle voci sul nuovo allenatore della squadra i nostri dirigenti iniziano a muoversi in maniera decisa sul mercato, cercando di esaudire quelli che, con ogni probabilità, sono i desideri di Manuel Pellegrini.

E guardacaso i primi movimenti degni di nota arrivano proprio dalla Spagna, dove ieri sera il Siviglia ha comunicato in via ufficiale, tramite il proprio sito web, di aver accettato l'offerta del Manchester City per Jesus Navas, laterale destro d'attacco, classe '85, campione del mondo e d'Europa con la naziona spagnola.

Il giocatore dovrà sottoporsi alle visite mediche nelle prossime ore, ma ha già dichiarato di essere molto felice di entrare a far parte del City, segno che l'operazione, salvo sorprese dell'ultima ora, può già dirsi conclusa.

Stando ai giornali si parla di un esborso di 20 milioni di euro subito più 5 di bonus per l'acquisto, e di 2,5 milioni netti per l'ingaggio del giocatore, che ha firmato un contratto di 5 anni.

Attendiamo la conclusione ufficiale della trattativa per pubblicare la scheda del nuovo Citizen!