17.2.14

Champions League/Ottavi di finale: Barca preview


City v FC Barcelona
Champions League 2013/14, Ottavi di finale, Andata
Data: 18.2.2014
Ora italiana: 20.45
Stadio: The Etihad
Arbitro: Jonas Eriksson (SVE)

City-Barca, ragazzi. Chi lo avrebbe mai detto anche solo pochi anni fa. Non è un'amichevole ma un ottavo di Champions League. Uno sballo. Finalmente si comincia ad affrontare grandi squadre in gare che possono essere senz'altro definite "grandi eventi". Domani sera, ore 20:45 all'Etihad Stadium, il Manchester City affronta il FC Barcelona nella sfida più suggestiva di questo turno di Champions.

Comincio con un paradosso, voglio esprimere le mie personali emozioni per questa sfida meravigliosa. Sinceramente, non sono così eccitato e coinvolto all'idea di affrontare uno squadrone come quello catalano. Leggo ovunque che il nostro mondo è in grande attesa e fibrillazione per la "partita più importante" degli ultimi 50 anni, per la sfida impossibile, per la gara più impensabile di sempre fino a pochi anni fa. Il nostro City affronta una delle compagini più blasonate della storia del calcio europeo, che si presenta in casa nostra con il giocatore più forte del mondo, quattro volte Pallone d'Oro ed un'altra manciata di fenomeni che hanno segnato una generazione. Allora perché?

Non credo che il City possa davvero passare il turno. Magari sbaglio perchè c'è sempre una speranza ma non vedo i nostri ragazzi pronti per eliminare il Barca in due gare e lanciare una sfida autentica per la conquista della Champions League. Almeno non ancora. La partita è molto affascinante e rappresenta certamente una pietra miliare della nostra crescita esponenziale ma ho molto più interesse per le competizioni che realmente il City può ambire a vincere e meno interesse per questa magnifica vetrina che però difficilmente potrà vederci trionfare. Quando la partita inizierà sarò sicuramente teso e concentrato come al solito ma la vivrò - credo - più serenamente del solito. Spero soltanto che i ragazzi ci facciano sentire orgogliosi di loro, facendo una bella figura e non si espongano a debacle "storiche". Non posso dire di accontentarmi di uscire decorosamente perchè con questa squadra tutto è possibile ma potrei tranquillamente accettare una "buona eliminazione". Ditemi voi quali siano oggi le vostre emozioni sulla sfida.

Se qualcuno del Club leggesse queste parole ne sarebbe inorridito. Aggiungo: giustamente. Questo è il genere di partite a cui pensava Mansour quando ha rilevato la società in quel benedetto 1 settembre 2008. Questo è il genere di gare che consacrano la crescita di un club non abituato a questi palcoscenici. Se un giorno il City si giocherà le sue carte al massimo livello continentale è perchè finalmente ora comincia a giocare match come quello di domani. Il Club in questo modo acquisisce ancora più popolarità e statura europea, necessarie anche a reperire giocatori sul mercato in nome dell'opportunità tecnica, non solo del denaro. Per la prima volta la nostra squadra affronta un ottavo di finale ad eliminazione diretta ed il piatto è ricco. Abbiamo già incontrato grandi squadre in queste tre stagioni (Real Madrid, Bayern, Borussia Dortmund) ma mai a questo livello. Il Barca è stata la squadra più bella degli ultimi anni ed è la dimostrazione che si può vincere senza essere antipatici. Personalmente il Barca mi è sempre piaciuto perché ho amato molto la squadra e la filosofia del Dream Team di Johann Crujiff e quella mistica antagonista rispetto all'insopportabile boria madridista. Mi sono stropicciato gli occhi guardando la squadra di Pep giocare e vincere contro chiunque e trovo simpatici i vari Messi, Xavi, Iniesta, Pique, Pujol, Pedro etc. Sempre rispettosi, mai plateali, quasi mai al centro del gossip. Se la memoria non m'inganna - e non m'inganna - la squadra catalana ha pure battuto due volte i cugini di campagna in finale di Champions League. Insomma, onore al FCB. E sentiti ringraziamenti. 

Match Programme City v Barca

Il Barca oggi. Leggo dappertutto che "non è più il Barca di Guardiola". E' vero ma in ogni caso i catalani si presentano a Manchester da Campioni di Spagna, in vetta alla Liga, dopo aver vinto il girone di Champions. Pare poco? Nel 2013/14 i blaugrana hanno vinto 30 partite su 40, segnato 111 goal, con una media di 2.78 reti a partita, una differenza reti complessiva di +84 e 19 clean sheet. Non è il Barca di Guardiola, è il Barca del Tata Martino con molti dei fenomeni chiaramente non freschi e pimpanti come anni fa ma comunque uno squadrone con pochi pari al mondo. Anzi, pochissimi.

Qualche dato interessante che può farci sperare c'è. Il Barca versione esterna in Europa non è forte come al Camp Nou. Non è un'opinione, è un dato di realtà. Pur avendo raggiunto almeno la semifinale dal 2007, dalla stagione 2009/10 i blaugrana hanno giocato dieci partite ad eliminazione diretta cominciando fuori casa, vincendo però solo due volte: a Madrid nel 2011 e a Leverkusen nel 2012. E' il ritorno al Camp Nou il problema! Per il ritorno mi auguro di vedere in campo El Kun e tutti i nostri giocatori più importanti. Speriamo intanto di poter opporre al loro meraviglioso tiki-taka la nostra forza fisica in mezzo al campo, con Yaya Toure in prima linea a guidare il pressing. Con Fernandinho sarebbe stato ancora meglio ma dubito fortemente che il brasiliano sarà del match, anche se oggi si è allenato senza nessun problema. La nostra fase offensiva sarà nelle mani di Jesus Navas e David Silva. Vedremo se anche Samir Nasri entrerà dall'inizio. In attacco i tre moschettieri si giocheranno due posti. El Kun oggi non si è allenato e certamente non andrà nemmeno in panchina.

Sentiamo Manuel:

"E' bellissimo affrontare il Barcelona. Si affronteranno due ottime squadre e i tifosi desiderano assistere a partite come questa. Non dobbiamo avere paura di giocare contro di loro perchè la nostra maturità e la nostra mentalità cresceranno proprio giocando contro avversari così. Speriamo di poter vincere qui a Manchester. Prima o poi un rivale di questo genere lo devi incontrare se hai l'ambizione di andare avanti in Champions"

Interessanti, a margine, le dichiarazioni sul Kun:

"Non giocherà senza essere al 100%. Non credo che tornerà in Spagna nei prossimi anni, il City è un traguardo per i migliori giocatori, pensiamo anche a Yaya. Andasse al Real Madrid, sarebbe comunque sempre la squadra di Cristiano, non la sua. Stessa cosa con il Barca. Sono certo che in due anni El Kun lotterà per il Pallone d'Oro".

Godiamoci lo spettacolo. Benvenuto a ManchesterFC Barcelona



21 commenti:

Kuspide ha detto...

Io invece ci credo. La maturità e il blasone passano da queste partite, e questa squadra ha dimostrato di potersela giocare con chiunque.

Lloyd ha detto...

Il Barcellona è fortissimo, e hanno almeno 5 giocatori che sono al livello del nostro yaya e del Kun SSL.
Sarà il primo vero banco di prova per capire a che punto siamo nel percorso che ci renderà grandi, nessuna aspettativa, speriamo nel cuore e che sia uno spettacolo memorabile!

La squadra c'è, e gioca ad alto livello in premier league, che è in assoluto la competizione nazionale più difficile al mondo, per questo possiamo ben sperare, e, se dovessimo passare il turno, saremo in assoluto candidati per la vittoria finale, già quest'anno.

Sicuramente il futuro della nostra bella squadra sarà radioso, e, nonostante fossi titubante all' inzio, oramai sono un vero tifoso del nostro allenatore,e, spero di cuore, che possa restare a lungo e condurre il suo progetto sino alla fine!

Go Citizen!

setteblu ha detto...

Grande Lloyd, bello il tuo entusiasmo :-)

Citizen 89 ha detto...

Questa volta non correrò il rischio di crearmi delle aspettative troppo alte come quando affrontammo il Real Madrid; li ero strasicuro che la nostra squadra avrebbe imposto il proprio gioco, invece il Real ci distrusse strameritando la vittoria.

Domani seguirò la partita con la massima tranquillità sapendo che partiremo sfavoriti, un ruolo che non mi dispiace affatto!!

In caso di passaggio del turno penso proprio che potremmo fare come l'inter nel 2010, che spiccò il volo dopo aver eliminato il Chelsea agli ottavi.

fedeblue89 ha detto...

sale L'attesa... Se scendiamo in campo come contro il Chelsea, secondo me faremo una gran bella figura.. A mio parere col barca dobbiamo sfruttare la maggiore fisicità, dei nostri e cercare di pressarli molto a centrocampo dove loro hanno in xavi e busquets il fulcro del loro gioco...inoltre sfruttare il loro punto debole ovvero le palle alte, e con i vari negredo, yaya, kompany, demichelis...abbiamo grandi possibilità di riuscirci... per domani sono molto fiducioso, e mi sento di dire che se ci fosse stato il Kun, almeno in casa saremmo partiti addirittura favoriti.. Comunque sono solo pareri personali.. COME ON CITY!!!!

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
180 minuti da giocare
Nessuna paura...orgoglio ,grinta e buttare l'anima fino all'ultimo minuto,poi solo applausi...non partiamo così indietro a mio parere,a parte Messi di un'altro livello,però nei singoli siamo ben forniti....Yaya se lo sognano ora che per xavi e compagnia passano gli anni...io ci credo...

Lele ha detto...

Il Barça di Pep è per me la squadra più forte, più bella che abbia mai visto, assieme al Milan di Sacchi (prima...non ho memorie dirette). Per la filosofia che incarnano: tenere la palla è meglio che lasciarla agli altri, cerchiamo il gioco con pazienza e qualità, puntiamo su tecnica e testa non su fisico e cuore (per non dire rissa, in taluni casi). Li ammiro tantissimo, e questo Barça non è più quello ma...c'è ancora tanto tanto tanto di quello. I numeri attuali peraltro parlano per loro. E al loro cospetto noi ci presentiamo fieri, fieri del cammino fatto fin qui, fieri di quello che siamo e del calcio che proponiamo, forti di entrambe le cose e dei risultati che sappiamo conseguire. E vada come vada, io amo queste partite, se passi ti galvanizzi, se non passi chapeau ad un avversario enorme. Non siamo stati fortunati a pescarli? Io non la penso così, e di certo non si sentiranno fortunati nemmeno loro. Giochiamocela, senza paura. Che sia una festa, e male che vada, un'altra occasione per crescere, ed imparare...dai migliori.

setteblu ha detto...

100%

MF ha detto...

Io ci credo tantissimo.. Ho sempre auspicato di incontrare il Barca, seppur fortissimo penso si adatti bene alle nostre caratteristiche, concordo con fede..dietro e soprattutto sulle palle alte non sono granché.. Peccato solo l'assenza del Kun ssl e.. la presenza di Messi!;-)
Per il resto siamo al loro livello.... quindi 3-1 per noi! Tutti d'accordo??:-))

Noodles ha detto...

Emozione e orgoglio. Queste le mie sensazioni. Ripenso alle trasferte di York, di Stockport e di un altro centinaio di questo genere, all'ordine del giorno solo fino a qualche anno fa. Ce la meritiamo questa meravigliosa vetrina , se la meritano soprattutto i fantastici citizens che per anni e anni se le sono sorbite quelle trasferte, indomiti e sempre al fianco della squadra, a prescindere dal risultato. Un attaccamento mostruoso, un senso di appartenenza finalmente ripagato. Facciamoci onore.

Noodles ha detto...

Il clown continua imperterrito ad occuparsi dei cazzi degli altri..... - Josè Mourinho, allenatore del Chelsea, ha le idee chiare sulla partita Manchester City-Barcellona di Champions League in programma stasera: "La squadra blaugrana è la peggiore degli ultimi anni" le sue parole riportate dal 'Daily Mirror'.

Cioccio ha detto...

Anche il suo Chelsea di sabato...

Lino1672 ha detto...

Ciao ragazzi....
riguardo a Mourinho non voglio commentare ulteriormente visto che è esattamente il contrario delle perso e che stimo.
Per quanto riguarda stasera le mie sensazioni sono di orgoglio da una parte e di speranza dall'altra, sicuramente sarà una serata interessante per capire più a fondo la squadra.
Nonostante sis cotto dell'influenza stasera ,con l'aiuto della tachipirina, tifero'e sperero' (penso non sia possibile almeno credere nell'impresa)
Comunque la cosa fondamentale è che la squadra dimostri di essere all'altezza poi vada come vada!

setteblu ha detto...

Auguri Lino!

setteblu ha detto...

CITY TEAM: Hart, Zabaleta, Kompany, Demichelis, Clichy, Navas, Toure, Fernandinho, Kolarov, Silva, Negredo

Lino1672 ha detto...

Grazie Dario!
Un abbraccio e forza city!

Francis Lee ha detto...

Stasera mi son dovuto ricredere. Per vedere sto schifo, non si sentiva la mancanza di Pellegrini. Un senza-palle mai visto, nemmeno il peggior mancini avrebbe fatto un'impresa del genere.3 indizi fanno una prova, Bayern- Chelsea (in premier) e Barça, tre partite decisive e giocate in maniera patetica. che amarezza

Maxsince80 ha detto...

@Francis Lee, con garbo ti dico: non sono assolutamente d'accordo con le tue considerazioni. Negli ultimi anni, nelle pochissime occasioni in cui il Barca è uscito dal campo sconfitto, l'avversario la partita se l'è giocata proprio come ha fatto il City almeno fino all'episodio del rigore. Episodio su cui ha pesato maledettamente il fallo ai danni di Navas non visto dall'arbitro. Se Pellegrini avesse schierato fin dall'inizio un 11 più offensivo, ne avremmo presi 4 già nel primo tempo. Il Barca resta, comunque, ancora a un livello superiore. Il processo di crescita, sotto tutti i punti di vista, richiede tempo e pazienza. In questo momento siamo, mi pare, ormai la compagine più forte della PL. Il prossimo anno, ne sono convinto, miglioreranno anche i risultati in campo europeo. Nella stagione in corso i progressi sul piano del gioco e dei risultati sono visibili. Forse mi sbaglierò, ma credo davvero che la strada presa, indipendentemente dal risultato di questa sera, sia quella giusta ... con Pellegrini alla guida della squadra.
Buona notte a tutti.

Lloyd ha detto...

Non so che partita tu abbia visto, Francis.
La squadra ha lottato per il pareggio, in 10, fino all' 85 esimo, stroncata sul finale da un goal nato da un rimpallo fortunoso, tra l'altro.
Una gran partita, tonica ed efficace. Subire il possesso palla del Barcellona non è sintomatico di nulla, ne di assenza di grinta, ne di mancanza d'ambizione. Demichelis si è perso MESSI, e ha fatto la peggior cosa possibile (sottolineo il nome del giocatore, perchè magari non ti rendi ben conto).
Se ci mettiamo io e te assieme ad un terzo qualsiasi, magari pescato dai pulcini del San Remo, e iniziamo a giocare a torello, anche noi otteniamo un possesso palla simile, difatti, il Barcellona per il primo tempo non ha mai affondato, se non una sola volta, con Alves. A fine primo tempo, i tiri in porta erano 4 a 1 per il city, nonostante il possesso palla, oppure vogliamo vedere solo le statistiche che ci interessano, per poter vomitare i nostri giudizi incoerenti?

Dopo di che, la squadra ha giocato con un centrocampista in meno, Kolarov, la cui partita è stata assolutamente positiva, sia in fase offensiva che difensiva, e l'assenza è stata sopperita da uno straripante nasri, che ha seriamente messo in difficoltà la difesa del Barcellona.
Ora, non so te, ma date le condizioni non mi è sembrato il macello che mi sarei aspettato dopo l'espulsione.

Sono rimasto fino alla fine, nonostante avessi due tifosi del Barcellona affianco (strano per un paesino Madrileno tra l'altro :D ) sognando una gloriosa rimonta, che con un po' di fortuna si sarebbe anche avverata, ed ora tu staresti esaltando le abilità di Pellegrini.

Se questa partita è indicativa di qualcosa, è che oramai la nostra caratura è internazionale, non sarà quest'anno, ma l'europa da adesso deve temerci.

Francis Lee ha detto...

questo non è assolutamente il Barça degli anni d'oro, anzi non è nemmeno lontano parente. Onestamente, è verissimo che l'arbtro ha condizionato il match, ma non puoi giocare per lo 0-0 dal primo minuto, ma poi mi spiegate Kolarov in quella posizione??

Alessandro Bevilacqua ha detto...

Il Barca di questa sera non era insormontabile. Il nostro gap (mentale) contro squadroni (real, Barca, Bayer, ecc) rimane sempre quello di non giocare per vincere come spesso succede in premier league, ma più che altro a limitare gli avversari.
Quest'oggi un errore dell'arbitro (rigore inesistente) ha aperto la porta ai blaugrana.
A livello europeo dobbiamo crescere e sopratutto si deve iniziare a limitare gli infortuni.
Non lo so, ma forse con un Fernandinho/ Nasrì ed Aguero al 100% avremmo visto un altra partita...

Concentriamoci sul campionato che è meglio...

MCTID