26.3.14

Can we play you every week?


David Moyes: 
"Abbiamo giocato contro una grande squadra ed è questo il livello a cui dobbiamo aspirare"
25.03.2014


20 commenti:

Citizen 89 ha detto...

Accidenti! La colonna di destra del blog si è molto arricchita quest'anno!!!!

Noodles ha detto...

FOOTBALL GENIUS CAPOLAVORO ASSOLUTO!!!! 99 MINUTI DI APPLAUSI!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Manchester is Blue? Ma per favore...!

20-3 Just a simple way of life

Noodles ha detto...

Come dicevo nel post precedente...Se questi anonimi, solo immaginassero, quanto cresce la nostra goduria a leggere le loro fesserie....no niente.....sono troppo stupidi, continuerebbero a scrivere.

Marco D. ha detto...

Caro il nostro gabriele red, hai rinunciato subito al tuo nome per cadere nell'anonimato che contraddistingue i tifosi di un'odiosa squadraccia sud-occidentale di Manchester. Ora ti tocca rinunciare non solo a vincere ma anche ad essere competitivo, sai che dispiacere. Io una cosa al tuo genius manager la devo riconoscere, lui dal 60' minuto in avanti si è seduto in panchina e non ha rotto i coglioni a nessuno, non si è vantato di titoli vinti nel passato, non ha dato colpe all'arbitro. E poi leggo che addirittura ha riconosciuto i meriti dell'avversario, cazzo ma questo qui comincia a starmi pure simpatico. Sai che ti dico caro Gabriele? Non ve lo meritate neppure, vedrei meglio il portoghese ad allenarvi, special genius ti può soddisfare?

setteblu ha detto...

Magari, Marco...magari: sono fatti l'uno per l'altro. Nati per stare insieme.

pulpigi ha detto...

Sembra che fellaini abbia sputato sul volto di Zabaleta durante il derby.. Vedremo gli aggiornamenti

Anonimo ha detto...

Non sono Gabriele e anzi, riconosco la vostra bravura, come squadra e società.

Ma da qui a dire che Manchester è vostra... Ne deve passare d' acqua sotto i ponti, miei cari. Sono 20 trofei che non vengono spazzati via da un anno di anonimato.

Moyes è un bravo allenatore per squadre come l' Everton, non di certo il Manchester United.

setteblu ha detto...

Manchester è blue per una questione di amore della gente, che ha scelto di tifare per la squadra dispari durante gli anni dell'inferno.
Credo che sia un dato ben noto a tutti che i mancuniani si siano sempre identificati più nel City che nello United, nonostante tutto.
I Red Devils sono molto più la squadra dei "fuori città"…quelli che salgono sul carro perché è un carro vincente.
Tieniti i tuoi trofei, noi ci teniamo la nostra identità.
Come direbbe Tirzan (in altri ambiti): "Non baratterei l'amore di questi tifosi con nessun trofeo o risultato sportivo".
Non avrei saputo dirlo meglio ma temo che voi United non siate in grado di capire; anzi ne sono certo.

Anonimo ha detto...

Quello che dice setteblu posso accettarlo solo per quanto riguarda coloro che (come lui presumo) sono legati al Manchester City da molto tempo, non quelli che hanno iniziato a vedere azzurro solo dopo l'arrivo dei pentabilionari arabi che mettono a disposizione un budget da millemila milioni di euro.

setteblu ha detto...

Leggere "tifosi" dello United - sarebbe meglio dire simpatizzanti - pontificare sui soldi spesi da Mansour dopo secoli di spese pazze è singolare.
Immagino che tu abbia cominciato a tifare United sin dai tempi della seconda divisione…non perchè era la squadra più vincente in Inghilterra, no?
Quindi è giusto che tu faccia la morale a chi tifa City dal 2008. Come no.
Chi riempiva Maine Road in terza divisione ha segnato un preciso punto di non ritorno: i blues amano la squadra in qualsiasi situazione, con una passione che voi potete solo sognare.
PS. Presumi bene, in ogni caso.

Anonimo ha detto...

Carissimo setteblu, io tifo United da quando sono nata, da quando vedevo le partite di Champions di questa squadra. Mi è piaciuto il gioco, lo spirito dei tifosi e della squadra che era MOLTO migliore prima dell' arrivo di Glazer.

Anche noi abbiamo avuto i nostri momenti bui nel corso della storia, eppure il Man United ha sempre avuto molti tifosi, all' interno della stessa Manchester. Un po' difficile da dire che i mancuniani si identifichino più nel City, perché molti dei vostri provengono per di più da Stockport. Comunque io non ne faccio nemmeno una questione di provincia, sarebbe stupido da parte di qualsiasi persona intelligente. Ci sono due squadre, due rivali, chi ha più tifosi a livello cittadino ed oltre non importa, ma non puoi assolutamente dire che i tifosi dello United non abbiano passione, ti smentisco in questo. Basta pensare alle presenze in trasferta, ai cori che nonostante le sconfitte tengono su i morali... Dai, ti reputo una persona intelligente non dire questo.

Io comunque non sono simpatizzante, ma TIFOSA vera e propria. Simpatizzo per altre due squadre, l' FC United e il Napoli. Poi stop.

setteblu ha detto...

È proprio il punto di partenza che ci divide. Non si può mettere sullo stesso piano la passione di sceglie un club perché lo guarda giocare in Champions e chi lo sceglie per ragioni ben diverse, "nonostante" il basso livello di gioco e vittorie. È solo il mio parere naturalmente ma la Passione che ha forgiato noi negli ultimi 30 anni non è paragonabile alla vostra. Che i tifosi del Ciy vengano da Stockport è una battuta, la prendo come tale.
Le presenze in trasferta sono normali in Inghilterra, è piuttosto noto che i red devils sugli spalti vengano più da Londra o da altre città piuttosto che da Manchester.
Detto ciò, è vero: ognuno si tenga la propria storia, la propria tradizione e la propria tifoseria. Inutile dirti che non cambierei la nostra con la vostra. Torna a trovarci e magari firmati.
PS. Io gufo anche l'FC United :-)

Anonimo ha detto...

Nonostante ci siano tanti punti che ci dividono, ce ne sono tanti altri che ci uniscono secondo me. Ci divide la storia, i trofei, i colori, i simboli, le motivazini, ma certo ci unisce la passione per il calcio, il fatto di portar avanti il nome di una grande città (o provincia) con Manchester e la Greater Manchester.

Beh, io ti dico Champions perché, alché mi ricordi, (ero piccolissima) solo attraverso la Champions potevo veder giocare una squadra straniera. Se avessi avuto l' opportunità di guardare la Premier (già dai 5 anni) allora ti avrei detto che tifavo Manchester da quando guardavo la Premier. Ma ti ho detto la verità: solo attraverso la Champions ho conosciuto lo United.
Per quanto riguarda Stockport, ho detto che son la maggior parte, non tutti.
Sì, ognuno si tenga il suo, anche io non cambierei, sostanzialmente. Però fa sempre piacere avere scambi pacifici.
Torno sempre a trovarvi, mi piace molto come scrivete ;)
Comunque mi chiamo Maria Nicola :)
P.s. Spero sinceramente che le tue gufate non ci impediscano di passare di livello quest' anno... Siamo al primo posto per differenza reti, proprio davanti il Chorley... Ti ricorda niente? AHAHAHAH

setteblu ha detto...

PS II: Come scrisse magistralmente il nostro Lele è difficile trovare punti di contatto tra chi sceglie una squadra e chi sceglie un albo d'oro.

Anonimo ha detto...

Io non ho scelto lo United per il suo albo d' oro. Io l' ho scelto perché mi piaceva. Che vuoi che capisca una bambina di 9 anni di trofei? Capisce solo dell' emozione che sente, dell' entusiasmo. Io mi sono innamorata di quello: dell' entusiasmo. E basta.

E' inutile creare luoghi comuni o fare di tutta l' erba un fascio. Io parlo per me e per la maggior parte dei tifosi dello United che conosco: non tifo per l' albo d' oro.

setteblu ha detto...

Ciao Maria, sei la benvenuta. Questa di Stockport devi averla letta su Topolino o su una fanzine dello United! Carina, non è male..."non tutti". :-)
Concludo: rispetto la passione di tutti, anche di tifa Real Madrid, ci mancherebbe...ma la ritengo molto diversa dalla mia. Ricordo le trasferte oceaniche dei nostri in terza serie: quella per me è autentica perché non fondata sull'attrazione di una bacheca piena.

Anonimo ha detto...

No, quella di Stockport l' ho letta su un giornale, diverso tempo fa. Se lo ritrovo, te lo invio.
Beh, ognuno ritiene di avere una passione diversa dall' una e dall' altra parte: io sinceramente, parlo per me, seguirei lo United in terza, in quarta anche in quinta divisione. Ti ripeto che non tifo United per le coppe vinte e credo sia così per la maggior parte dei tifosi. Ti basta vedere le partite, anche quella di adesso, contro l' Aston (...), c'è sempre entusiasmo.
Non so su quale base tu dica questo, forse devi aver incontrato due tre persone che ti hann detto di tifare United per i trofei. Tutti quelli che conosco io tifan United da quando eran piccolissimi.
Comunque... La mia e la tua passione (nello specifico) non sembrano molto diverse ;)

setteblu ha detto...

Chissà come mai da piccoli non viene quasi mai l'idea di tifare Plymouth Argyle, Leicester City, Wycombe Wanderers o Luton Town. È un mistero della fede.

Maria Nicola ha detto...

Ma te l' ho detto. Per me l' unico modo di vedere squadre estere era la Champions. Non è un mistero, semplice. Io non avevo la possibilità di guardare la Premier League quando ero piccola, ma la Champions sì. Per cui, ogni volta che giocava lo United mi innamoravo. Semplice, lineare, nemmeno tanto misterioso.