23.6.14

Nuove partenze




Joleon Lescott ci lascia. Il centrale inglese, acquistato nell'agosto del 2009 dall'Everton, in questa ultima stagione era finito ai margini della prima squadra, con Pellegrini che, nei momenti di necessità, gli ha spesso preferito Javi Garcia, centrocampista adattato. Lescott ha quindi lasciato il City a parametro zero (il suo contratto quinquennale scadrà proprio il 30 giugno) e  ha firmato un biennale con il West Bromwich Albion. Il giocatore ha già superato le visite mediche ed il suo acquisto è già stato annunciato ufficialmente dal suo nuovo club, anche se la nuova avventura con i Baggies inizierà formalmente solo dal 1 Luglio. Grazie di tutto, Joleon, e in bocca al lupo!



15 commenti:

Anonimo ha detto...

MANCIOMAO
lo dico oggi.....salutiamo Yaya.....per Lescott..ciao grande croce ,quante volte ti ho maledetto,alla fine così scarso non eri ma le combinavi quando non dovevi!!!! Rimani un buon centrale e ti auguro il meglio.....

Secondo Premio ha detto...

Io a distanza di un mese e mezzo, ancora non ci credo che abbiamo vinto una premier così combattuta, con Demichelis titolare in difesa.
Siamo veramente una grande squadra

MF ha detto...

Già, De Michielis titolare fa paura! ma io ancora non ci credo che abbiamo vinto con Lescott titolare due anni fa...!!!
Concordo Manciomao... Non era scarsissimo... Ma non credo di aver mai insultato un giocatore tanto quanto lui in occasione del pareggio del QPR il mitico 13 maggio....
In ogni caso in bocca al lupo e soprattutto tante condoglianze al nostro fenomeno Yaya e al grande Kolo.....

alakai ha detto...

Portando il max rispetto e le condoglianze il nostro fenomeno oggi se ne e' uscito dando la colpa al city x non avergli permesso di stare accanto al fratello morente. Infatti il signorino ha rinunciato al mondiale o stasera non scendera in campo contro la grecia...comincia a nausearmi il city non merita di essere screditato da nessuno se vuole andare via vada e la smetta di rompere il c....compreremo qualcun altro neanche fosse messi. Ps lescott x me era scarsissimo non scarso solo opinione personale :-)

Citizen 89 ha detto...

Infatti, massimo rispetto per il dolore che sta provando Yaya, ma dire che il city lo abbia obbligato ad andare ad Abu Dhabi al posto di stare vicino al fratello mi pare una cosa totalmente fuori dalla realtà. Non penso che i nostri dirigenti abbiano il cuore di pietra e, in secondo piano, se fosse successo a me niente e nessuno poteva impedirmi di andare ad assistere mio fratello.

Se vuole andare via dal City basta un cenno!

per chi volesse leggere l'articolo:

http://www.gazzetta.it/Calcio/Mondiali/24-06-2014/costa-d-avorio-yaya-toure-il-city-mi-ha-impedito-star-a-mio-fratello-801026605597.shtml

E' interessante notare come quasi tutti i commenti si schierino contro l'ivoriano

Maxsince80 ha detto...

Per chi ne avesse voglia, andatevi a leggere i commenti dei nostri "fratelli" mancunians su Yaya Toure sull'edizione on line del Manchester Evening News. Yaya mi ha profondamente deluso. La sua eventuale partenza si farebbe sentire, ma a questo punto ritengo sia meglio non avere più a che fare con uno come lui e come il suo procuratore.

Noodles ha detto...

Da tifoso del City, vorrei, da oggi, non avere più niente a che fare con un personaggio spregevole come Yaya Tourè. Avevo sottovalutato la sua presunta bambinata sui mancati auguri. Ma questo buffone, andato miseramente a vuoto il primo tentativo, ha alzato di molto il tiro. Ha strumentalizzato la morte di suo fratello, per portare avanti il suo progetto, quello di essere ceduto. Spero di cuore che questo accada. Preferisco guardare un City meno forte, che osservarne uno migliore tecnicamente, ma impoverito moralmente dalla presenza di questa merda umana. Piena solidarietà alla dirigenza, alle prese con un'orribile situazione. Questo cialtrone sta tentando di rovinare la gioia per un meraviglioso titolo. Ma non ce la farà. Yaya Tourè via dal Manchester City. Indegno.

Secondo Premio ha detto...

Ragazzi, andiamoci piano. Ha perso un fratello da poco, e sappiamo come sono i giornalisti. Vero, unito a quella stronzata sul compleanno è chiaro e ci fa capire che Tourè vuole andar via, ma non è carino apostrofarlo in questo modo.
Detto questo, a me fa male, far colazione e leggere tra i titoli, le sue dichiarazioni sul City.
Io sono con il club, ovvio, ma visto che lui non l'ha dimostrata, dobbiamo essere noi tifosi ad essere maturi.
Detto questo, mi chiedo cosa cazzo gli può mancare a manchester...soldi?! Trofei?! Calore dei tifosi?!
Bho....
Vabè...buona giornata mancuniami

Kuspide ha detto...

No mi dispiace ma sono d'accordo con Noodles. Ma come? proprio nel momento più difficile della tua vita strumentalizzi una cose del genere? Tiri fuori ancora polemiche? Ma non eri in Brasile a giocare con la tua nazionale mentre tuo fratello era in fin di vita a Manchester? Perchè non gli sei rimasto vicino? Non ci sono telecamere in ospedale? Ci sono persone "normali" che perdono il lavoro per stare vicine a familiari malati, persone che non hanno milioni di euro in banca per poter dire "no" e tuttavia lo dicono ugualmente. Caro Yaya dovresti sotterrarti per la mancanza di rispetto che dimostri nei confronti di chi oltre a soffrire perdite care non ha nemmeno la possibilità economica di fare certe scelte. Se quello che dici fosse vero avresti mollato il ritiro e pagato una multa, per stare vicino a tuo fratello. Se quello che dici fosse vero avresti rinunciato al mondiale, per stare vicino a tuo fratello. Spero solo che i giornalisti abbiano montato questa notizia per vendere qualche copia in più del gornale, perchè è di una bassezza che fa venire il voltastomaco.

Noodles ha detto...

Appunto, è quello che ho pensato io dopo aver letto l'oscena lettera inviata al giornale francese. Tu non chiedi alla società un permesso per stare vicino a tuo fratello. Tu il permesso te lo prendi!! E poi sputtani la società, se è vero che quel permesso te lo ha negato. L'intelligenza del sig. Tourè e del suo procuratore devono veramente essere ai minimi termini, se pensano di uscirne bene agli occhi dei tifosi con queste farneticanti "mosse strategiche". Ho letto nei vari forum inglesi che qualcuno ha provato a giustificarlo, dicendo che in fondo abbiamo perdonato Tevez, che ne ha combinate di peggio. Niente di più falso. Nulla può essere paragonato a quello che ha fatto questo cialtrone, L'aver sfanculeggiato il manager durante una partita come fece Carlitos, è in confronto, un gesto d'eleganza impareggiabile. Ribadisco con forza e speranza. Via Yaya Tourè dal Manchester City. Indegno.

alakai ha detto...

e una persona indegna...via subito ci mancheranno 20 gol?? lo vuole il psg ci diano cavani o ibra lo svedese come eta e stipendio mi sembra siano quasi uguale:-). VERGOGNA VIA SUBITO

Marco D. ha detto...

Oggi la società ha ufficializzato l'acquisto di Fernando dal Porto. E' lampante che Yaya Tourè non intende vestire la nostra maglia per l'anno prossimo. La cosa mi dispiace se penso al giocatore delle passate stagioni, ma viste le recenti uscite da voltastomaco non vedo finali diversi da una separazione. Sono sempre dell'avviso che un giocatore non debba rimanere controvoglia, se poi fosse un pochino più uomo e le palle le usasse per un dialogo sincero con la proprietà anzichè per parlare a cazzo coi giornalisti allora forse avremmo un giocatore ricordato come un grande dal popolo citizen pur vestendo una maglia diversa e non come un giocatore trasformatosi in un pagliaccio.

Lino1672 ha detto...

Che delusione!
grande giocatore ma piccola persona ...se è tutto vero.

Lino1672 ha detto...

Che delusione!
grande giocatore ma piccola persona ...se è tutto vero.

Secondo Premio ha detto...

Insomma qui gli avete già fatto il funerale, ma io aspetto la prima (o l'ultima) di campionato per giudicare. La stagione passata ha dato più di tutti (goal), più determinante di tutti, più forte di tutti...dei nostri. Non esiste che per giudicarlo dopo quello che ho visto mi basta un articolo di france football (dei miei stivali).
Che non è un simpaticone lo si è sempre saputo...ma dalla provincia di Macerata, non mi permetto di dire che uno che sta in Brasile usa la morte del fratello per farsi cedere, poi bo, sarò ingenuo ma resto dell'idea di aspettare un po' prima di dare ascolto a chi ha bisogno di ingressi ai propri siti di informazione sportiva.
Detto ciò...buona serata gente!