21.9.14

BPL 5 - City 1-1 Chelsea




City: Hart, Zabaleta, Kolarov (Lampard 78), Mangala, Kompany, Milner, Fernandinho (Navas 73), Silva, Yaya Toure, Dzeko (Sagna 68), Aguero
Chelsea: Courtois, Ivanovic, Azpilicueta, Terry, Cahill, Ramires (Mikel 63), Fabregas, Willian (Schurrle 63), Matic, Hazard, Costa (Drogba 86)
Reti: Schurrle 71, Lampard 85
Ammoniti: Fernandinho, Silva, Toure, Matic, Ramires, Ivanovic
Espulsi: Zabaleta
Stadio: Etihad
Arbitro: Mike Dean
Spettatori: 45.602

Chiamatemi pure romantico ma oggi c'era in ballo qualcosa di più dei tre punti. Una vecchia rivalità, un esordio importante, un campionissimo in campo e in panchina e una leggenda, lasciatemelo dire, del calcio e dell'educazione, che firma un'altra pagina di storia, adesso anche un po' nostra. A domani.




4 commenti:

Noodles ha detto...

Anch'io mi considero piuttosto romantico, ed ho trovato "straripante" la sceneggiatura di questa partita. Applausi a Frank Lampard, che ha impedito un'atroce quanto ingiusta sconfitta. Applausi agli spettatori dell'Etihad, tutti coinvolti in una memorabile standing ovation al grande Campione protagonista. Applausi a James Milner, autore di una prestazione senza confini. Tanta tantissima pena per il meschino mourinho, che a fine partita ci ha illuminato col suo pensiero. "Non c'è stato nulla di straordinario nella partita appena conclusa. Lampard ora è un giocatore del City, e ha fatto gli interessi del City. Non c'è altro da dire". E non c'è altro da aggiungere povero, arido, grigio omuncolo.....malato terminale di protagonismo. Quando gli fanno notare che non è stata lui la stella della giornata, non riesce più a connettere. O forse è ancora scosso dalle numerose badilate prese in piena faccia la scorsa stagione, a più riprese, senza soluzione di continuità. Grazie Dio del calcio, per non averlo mai messo a sedere sulla nostra panchina.

lucaluca88 ha detto...

Noodles capisco la tua critica a Mourinho, e in parte la condivido, però non posso credere che ci possa entusiasmare il risultato di oggi. A differenza della Champions, dove non mi aspetto niente di speciale dalla squadra perché non ancora all'altezza delle big europee, in campionato vorrei che si fosse sempre al top per vincere il titolo, o quanto meno per contenderselo. Oggi bisognava vincere per riprendersi da un periodo non facile e dare un segnale forte alla Premier League, soprattutto perché si giocava in casa nostra, invece il Chelsea è uscito ancora una volta dall'Etihad con il suo bel punticino (Mourinho giocava per il pareggio) e rimane a +5. Siamo il Manchester City, la squadra campione in carica, dobbiamo sempre lottare per vincere.


Luca

Emanuele ha detto...

Luca sono d accordo con te..la nostra squadra ha sbagliato perché nei primi 20 minuti del primo tempo doveva essere molto più concreta però credimi la squadra sta cominciando a girare e sto notando degli ottimi segnali positivi specialmente dai nuovi acquisti e da giocatori che sembravano finiti (Milner ecc ecc) ma soprattuto sono rimasto sbalordito da mangala che secondo me insieme a kompany forma la coppia centrale difensiva più forte d Inghilterra e una delle prime a livello europeo..ricordando che la difesa è stata uno dei più grandi punti deboli della squadra perché kompany da solo non c'è la faceva quest anno anche in champions possiamo fare molto bene

lucaluca88 ha detto...

Emanuele sono d'accordo con te su Mangala, e ne sono felice. Devo essere sincero, quando lo abbiamo acquistato ad agosto ero un po' scettico sui 40 milioni investiti per lui, invece ieri con la sua prestazione mi ha smentito. Adesso però piano con gli elogi, un giocatore si valuta nell'arco di una stagione intera e non in 90 minuti. Se a maggio avrà fatto grandi cose, allora avremo azzeccato l'acquisto per il futuro.


Luca