8.11.14

The Hoops versus The Champions


QPR v City
Data: 08.11.2014
Ora italiana: 18.30
Stadio: Loftus Road
Arbitro: M Dean

Dopo la disgraziata prestazione europea, torniamo al campionato pieni di ansie e di dubbi. Leggere le dichiarazioni pre e post partita dei vari componenti del nostro mondo dà una chiara idea dello spaesamento della truppa, della totale mancanza di lucidità e - a volte - decenza del nostro manager e dei nostri giocatori più rappresentativi. 

Molti di noi continuano a commentare delusi questi risultati di Champions League e provo decisamente affetto verso i blues che si dicono sconcertati, delusi, affranti, arrabbiati. Ne provo un po' meno verso un manager che infonde debolezza con le proprie dichiarazioni e le proprie mosse sul campo, per un capitano che si immola al ridicolo dichiarando che "non si può passare dal non giocare la Champions a vincerla nel giro di pochi anni" dimenticandosi che nessuno chiede a questo gruppo di portare a casa le grandi orecchie ma solo di battere squadre infinitamente più deboli e fare bella figura contro le pari e le più forti. E ancora non apprezzo molto un portiere - autore di una parata miracolosa nel derby - dichiarare che "noi giocatori dobbiamo smettere di cullarci sugli allori" e provo quasi disprezzo per il Pallone d'Oro africano che dopo un'estate dialetticamente sconcia ci mostra una prestazione sotto tono ed un'espulsione catastrofica, segno evidente di un corto circuito mentale quasi senza precedenti.

Abbiamo giocatori forti? Sì. Sono degni di essere al livello degli squadroni in giro per l'Europa? Certo. Solo per ciò che riguarda lo stipendio però. Nessuno di loro ha la personalità giusta per imporsi nel continente. La società è la maggiore responsabile perchè non è ancora riuscita a trasmettere alla truppa "l'idea", quella che si respira entrando al campo d'allenamento o negli uffici sociali. L'idea che l'imperativo è vincere. O almeno competere. Questi dirigenti hanno scelto la via del bel gioco, di un manager bravo ad allenare e signore fuori dal campo ma probabilmente incapace di trasmettere la ferocia necessaria per combattere ad alti livelli, dell'acquisto di giocatori buoni pagandoli oro, della rinuncia ad inseguire i veri campioni (quelli di testa, prima che di piede). Bene ha detto Fabio Capello la scorsa settimana: al City piace essere bello, vincere passa in secondo piano.

Ho visto versioni del City disastrose nelle serie inferiori ed il mio cuore è sempre trepidato per la maglia celeste. Non sopporto chi ha mezzi per essere grande ma non lo è di testa. Mal digerisco chi "è bravo ma non si applica"…chi "è intelligente ma potrebbe dare di più". Ora, è già molto essere intelligenti ma come disse il mio cestista americano preferito Kevin Durant "chi lavora duro batte il talento se il talento non lavora duro".

Il QPR, quindi. Chiunque di noi ha sempre in mente il golazo del Kun del 2012 ma ne è passata di acqua sotto i ponti. Rivedremo due vecchie facce conosciute come Joey Barton e Nedum Onuoha, al rientro dopo l'assenza nella negativa trasferta dei Rangers a Stamford Bridge, così come Jordon Mutch. Il simpatico Rio Ferdinando è ancora squalificato (tre giornate grazie alle sue zingarate su Twitter) mentre Alejandro Faurlin è sempre ai box a causa dell'infortunio ai legamenti.

Noi scendiamo nella capitale senza Vincent Kompany, non convocato a causa di un infortunio al polpaccio, eredità della sfida - si fa per dire - contro i moscoviti. Non pare che il problema sia serio ma potrebbe far saltare al Capitano le sfide internazionali con il Belgio. Anche Kolarov è fuori per fastidi al polpaccio e quindi oggi avremo la gioia di rivedere in campo Gael Clichy. 

Aspetto i pronostici della Prediction League…della quale trovate qui la classifica aggiornata. Buon sabato!


18 commenti:

pulpigi ha detto...

1-3 nasri

lucaluca88 ha detto...

QPR - Manchester City 0-2
PM: Jovetic


Luca

Emanuele ha detto...

1-2 aguero

tirzan13 ha detto...

1-3
Dzeko

Lino1672 ha detto...

0-3
Aguero

setteblu ha detto...

1-2 Agüero

alakai ha detto...

0 3 sagna

amiodarone ha detto...

amiodarone: qpr-city 1-3 pm dzeko
ciciutina: qpr-city 1-4 pm yaya

Marco D. ha detto...

QPR 1 - 4 City
PM: Aguero

Kuspide ha detto...

Kuspide: 0-4 dzeko
Nani: 1-3 aguero
Miego: 1-2 nasri

Cioccio ha detto...

Qpr 1-2 city
Jun ssl

sceiccobianco ha detto...

1-5 aguero

alakai ha detto...

Dispiace ma è un momento nero....passerà bisogna avere pazienza

Denis80 ha detto...

E bonaaaaaaaaaaaaa

Denis80 ha detto...

A me dispiace ma Pellegrini non so se mangia il panettone

alakai ha detto...

Hai ragione Denis. ....ma che si fa? Cambiamo a novembre??? In fin dei conti al primo anno ha vinto 2 trofei. Cmq siamo veramente aperti in difesa concediamo autostrade agli avversari in modo imbarazzante. Non lo so......meno 8 sono tanti.

Marco D. ha detto...

Con prestazioni così si rischiano 5-6 goal a partita, sono sconfortato. Più che agli 8 punti penso a cosa potrebbe far invertire la nostra rotta, fatico a trovare soluzioni...

Lloyd ha detto...

Ma nastasic?