17.12.14

Uno sguardo al futuro

Jose Angel Pozo

A pochi giorni dall'inaugurazione della colossale City Football Academy, diamo uno sguardo alla punta di diamante del nostro settore giovanile: la Elite Development Squad.

La squadra, allenata da Patrick Vieira, rappresenta una sorta di Under 21 e compete nella Premier League U21, nella UEFA Youth League e nella tradizionale Manchester Senior Cup.

I piccoli blues dell'indimenticato campione francese stanno dando spettacolo in questa stagione. Il modulo è quello scelto dal club per dare un'impronta ben precisa ad ogni squadra, dall'Under 6 alla squadra di Manuel Pellegrini: il 4-3-3. Questo modulo è interpretato con grande equilibrio e compattezza, nonostante una vocazione spiccatamente offensiva.

Nella Premier League U21 i ragazzi sono attualmente al quinto posto in classifica, appaiati allo United con 14 punti; la prima posizione è però distante solo un punto ed è al momento occupata da ben tre squadre: Chelsea, Southampton e Tottenham Hotpsur.

Ecco i risultati di questo primo scorcio di stagione inglese (partite casalinghe in grassetto):

15/08   Chelsea 1-2 (Maffeo 2)
26/08   Sunderland 1-1 (Hiwula 25)
31/08   West Ham United 1-1 (Ntcham 88)
12/09   Norwich City 4-1 (Fofana 10, Bytyqi 50, 85, Hiwula 77)
25/09   Liverpool 4-3 (Ambrose 5, Bytyqi 7, Bossaerts 57, Hiwula 78)
05/10   Fulham 2-0 (Bytyqi 28, Barker 32)
27/10   Leicester City 2-6 (Ambrose 45, Bytyqi 85)
31/10   Everton 3-1 (Fofana 18, Ambrose 23, Barker 35)
01/12   Tottenham Hotspur 1-2 (Celina 70)

Il torneo riprenderà a gennaio 2015 (l'8/1 riceviamo il Chelsea).

Nella Champions League dei giovani, (la UEFA Youth League) la squadra si è addirittura superata: 6 vittorie su 6 partite, 22 reti realizzate e solo 4 subite. Gli avversari sono stati gli stessi del Gruppo E dei "grandi": Bayern, AS Roma e CSKA Mosca. Il gioco spumeggiante e l'indubbia capacità tecnico-atletica di molti dei ragazzi hanno incantato.

Ecco i risultati di questo primo scorcio di stagione europea (partite casalinghe in grassetto):

17/09   Bayern München 4-1 (Byrne 26, Pozo 43, Tasende 60, Celina 66)
30/09   AS Roma 2-1 (Ntcham 64, Ambrose 71)
21/10   CSKA Mosca 2-0 (Pozo 21, 70)
05/11   CSKA Mosca 4-2 (Byrne 8, Barker 33, 75, Ambrose 93)
25/11   Bayern München 6-0 (Adarabioyo 9, Barker 25, Celina 29, 88, Byrne 64, 80)
10/12   AS Roma 4-0 (Celina 71, Byrne 76, Ambrose 82, Barker 93).

Il girone E è stato quindi stravinto. Negli ottavi di finale affronteremo lo Schalke 04 con possibilità eventuale di affrontare la vincente di AS Roma - Ajax in caso di passaggio del turno.

Due parole sui calciatori più promettenti: la linea di difesa è impernata su due piccoli talenti strappati a Barça e Real Madrid: Jose Angel Tasende, detto Angelino e Pablo Maffeo.

Angelino, 16 anni, è arrivato a Manchester nel luglio 2013 ed è stato titolare fisso della Under 18. Gioca come esterno sinistro, è un terzino prevalentemente di spinta, sa crossare ed ha un gran tiro dalla distanza. Si è ben distinto nella Champions giovanile. 

Pablo Maffeo invece è nato nell'Espanyol, con cui ha debuttato a soli 15 anni nel torneo di Segunda Division B; gioca come terzino destro ed è titolare fisso nelle varie rappresentative.

Il reparto è completato da Tosin Adarababioyo (nigeriano, anch'egli fa la spola tra la U18 e la EDS) e Mathias Bossaerts, 17enne belga, leader naturale e capitano della EDS durante la pre-season in Croazia. E' un centrale difensivo, proviene dall'Anderlecht ed ha già calcato la scena internazionale con il Belgio a livello giovanile.

Il centrocampo è il punto forte della compagine: il capitano è Kean Bryan, vero faro della squadra, dotato di grande senso tattico, capace di giocare in tutte le zone del campo grazie alla sua versatilità. E' di Beswick - il quartiere dello stadio del City - possiede grande visione di gioco, proprietà di palleggio, un lancio preciso ed un tiro piuttosto potente. 

Una potenziale stella è il francese, ex Le Havre, Olivier Ntcham: il bimbo sembra una copia del suo allenatore Patrick Vieira. Al suo fianco giostra spesso l'irlandese Jack Byrne (autore di 4 reti in Europa).

Thierry Ambrose è un attaccante francese, capace di giostrare anche dietro le punte. Arrivato dall'Academy dell'Auxerre, è titolare spesso nella nostra U18. In totale ha segnato 9 reti nelle 10 presenze totali nella Premier U21.

Naturalmente la stella è Jose Angel Pozo, probabile titolare nella prima squadra nel periodo natalizio, data l'indisponibilità di tutti i nostri attaccanti. Dotato di grande velocità, ottima tecnica, visione di gioco fantastica, Pozo è stato preso dal Real Madrid da Roberto Mancini (per circa £3.5 milioni) ed è diventato capo cannoniere della U21 nonostante un infortunio alla caviglia nel 2012/13.

Domani sera sarà una grande serata per il nostro settore giovanile: all'Etihad Campus ci sarà l'inaugurazione ufficiale del nuovo stadio per una gara di FA Youth Cup (Under 18): i piccoli blues affronteranno l'Oxford United in una partita che probabilmente vedrà impiegati Angelino, Brandon Barker, Maffeo ed Ambrose.

Se son rose, fioriranno!



5 commenti:

Cioccio ha detto...

Si ma poi gli arabi se ne vanno...
AHAHAHAHAHAHAHAHAH

lucaluca88 ha detto...

Se son (Amb)rose fioriranno

Alessandro Bevilacqua ha detto...

io spero di vedere in questa nidiata di "giovani campioni del futuro" escano almeno un 5 o 6 giocatori inglesi, al massimo anche britannici, da nazionale...
Sarebbe abbastanza bello

MCTID

Alessandro Gritti ha detto...

Secondo me quelli veramente forti sono Marcos Lopes e Iheanacho (se così si scrive). Entrambi sono in prestito a farsi le ossa, speriamo bene.

Emanuele ha detto...

Io sapevo che il più forte fosse ikenacho che ha un grandissimo talento e tutte le carte in regole per diventare un fuoriclasse