31.7.14

Uno Jo-Jo per l'estate




Le amichevoli della preparazione estiva ci stanno regalando uno Jovetic in splendida forma, e questo non può che essere una buona notizia per chi, come me, ha sempre creduto nel valore del gioiello montenegrino. Anche ieri, nella partita pareggiata 2-2 contro il Liverpool e persa poi ai rigori, Jo-Jo ha siglato una doppietta, ripetendo la performance già fatta registrare qualche giorno fa contro il Milan. Speriamo che la stagione che sta per iniziare gli risparmi i fastidi e gli infortuni che ne hanno caratterizzato il primo anno al City.

Nella calma piatta pallonara di questo mese c'è da registrare l'intervista di Yaya Tourè, il quale ha dichiarato al Guardian: "Resterò al Manchester City il più a lungo possibile. Mi sento bene e sono felice di essere di nuovo in campo dopo un'estate difficile. Adesso sono davvero felice di rivedere il mister e la squadra".
Non so bene se esultare o essere deluso...



26.7.14

Away Kit 2014/15: atti osceni in luogo pubblico!


Il nostro amato club ha svelato oggi la seconda maglia griffata Nike per la stagione 2014/15. Ho visto che alcuni ragazzi hanno già messo i loro commenti nel post precedente ed io, pur sottolineando di non voler mancare di rispetto ai gusti del nostro Lloyd, assecondo le parole degli altri: forse la maglia più brutta degli ultimi anni! E' solo il mio parere personale, anzi invito tutti coloro che volessero esprimersi ad aprire il dibattito. Condivido la nostalgia per la Umbro anche se trovo molto bella la maglia home. 


Dai rumours che sono circolati in queste settimane anche la maglia per la Champions non sembra indimenticabile…non ci resta che aspettare. Vi abbraccio!




25.7.14

Home Kit 2014/15: che dite?


Personalmente la trovo bellissima, meglio di quella dello scorso anno. Attendo commenti da parte vostra!



Sporting Kansas City 1-4 City


La preparazione della squadra prosegue negli Stati Uniti dove, nella prima partita del tour, i ragazzi hanno comodamente battuto lo Sporting Kansas City (4-1) con reti di Bruno Zuculini (2), Dedrick Boyata (45), Aleksandar Kolarov (72) e Kelechi Iheanacho (88) mostrando progressi dal punto di vista della crescita fisica rispetto alle prime due uscite.

Manuel Pellegrini è rimasto favorevolmente impressionato da due baldi giovani: Bruno Zuculini e Kelechi Iheanacho. L'argentino sta attendendo la ratifica da parte della Premier League del suo contratto e probabilmente andrà in prestito ma nel frattempo si è dimostrato giocatore dalle buone potenzialità. Il suo goal contro gli americani è stato bello e l'argentino è apparso pieno di energia ed aggressività, dando alla sua presenza al centro del campo un significato positivo. Pare si stia ambientando molto bene nel gruppo.

Il giovane attaccante nigeriano invece si è guardagnato parole di stima da parte del manager campione d'Inghilterra: il baby è stato una costante minaccia per gli avversari al centro dell'attacco e ha giocato con ottima confidenza. Il timbro è arrivato su cross di Jesus Navas con grande facilità a due minuti dal termine.

Mentre il club cerca di definire finalmente l'acquisto di Eliaquim Mangala (che un giorno sembra fatto ed il giorno dopo presenta "complicazioni" non meglio definite), MP si guarda intorno ma non pare stia trovando rassicurazioni da parte degli altri giocatori: i quattro difensori schierati contro lo SKC (Richards, Boyata, Rekik, Kolarov) non sono sembrati un pacchetto insuperabile ma è ancora presto per tutti. L'Ingeniero ha però dato un paio di minuti di gloria, nella partita dell'altra sera, a Jason Denayer: difensore centrale belga, proveniente dall'Anderlecht e girato la scorsa stagione alla nostra EDS, parso subito a suo agio negli allenamenti della prima squadra.

Il neo acquisto Fernando si sta segnalando positivamente per il suo ruolo di centrocampista di rottura e questo permette di immaginare soluzioni di vario genere a centrocampo, reparto che potrebbe vedere la partenza di Javi Garcia verso il Benfica.

Il prossimo incontro amichevole sarà contro il Milan domenica ore 16 ora americana. Anche la scorsa estate giocammo contro i rossoneri e fu una mezza mattanza: 5-3 finale con un 5-0 dei blues dopo 35 minuti.


23.7.14

Lezione di civiltà




Non si trattava di una partita di Champions e non c'erano in ballo punti o trofei, d'accordo, ma l'episodio è degno comunque di essere riportato, anche perchè nasce in un mondo dove l'omertà e la legge dello spettacolo la fanno da padroni incontrastati a dispetto di qualunque sciagura. The show must go on, avrebbe detto qualcuno, ma non al City.

Ieri, durante un'amichevole della nostra Under 21 contro i ragazzi del Rijeka, in Croazia, il tecnico delle giovanili, Patrick Vieira, ha ritirato la squadra dal campo al termine del primo tempo per delle offese razziste all'indirizzo del diciannovenne centrocampista francese Seko Fofana. A quanto pare gli insulti sarebbero arrivati da un avversario in campo. La società inglese ha denunciato l'accaduto alla Federcalcio Croata ed ha comunicato sul sito ufficiale la notizia con queste parole: "A seguito dell'episodio in questione, avvenuto alla fine del primo tempo sul campo di Novigrad, in Croazia, i vertici del City hanno deciso di far uscire i giocatori dal campo e annullare la gara".

Nulla di più di una goccia nel mare del razzismo, chiaro, ma forse una lezione importante per tutti i ragazzi che vivono in un mondo i cui valori fondamentali di lealtà, correttezza e sportività vengono spesso dimenticati.


 

 

21.7.14

Brutto guaio



Brutto incidente di percorso in casa City: venerdì scorso, durante l'amichevole contro gli Heart of Middlothian vinta dai nostri per 2 a 1, Alvarone è uscito infortunato ad un piede. Gli esami successivi hanno purtroppo confermato che si tratta di una frattura del quinto metatarso, che significa circa 3 mesi di stop. Grosso guaio che rischia di pregiudicare almeno la prima parte della stagione dello squalo, a quanto pare al centro di diverse trattative di mercato, almeno prima dell'incidente. Vedremo ora quali saranno le contromosse della società. Seguiranno aggiornamenti.




16.7.14

Prediction League Champions 2014

L'11 maggio il nostro grande capitano Vincent Kompany ha alzato al cielo il trofeo della Premier League, il secondo in tre stagioni. Sabato 24 maggio, al termine di un derby bellissimo ed emozionante il capitano del Real Madrid Iker Casillas ha finalmente - per loro - messo le mani sulla Decima Coppa dei Campioni della storia dei blancos di Madrid. Domenica sera il capitano della nazionale tedesca Philipp Lahm ha mostrato al pianeta la Coppa del Mondo rovinando la festa a molti di noi - a me di sicuro - trepidanti per i nostri eroi argentini Zabba, Demichelis e Kun Aguero

Solo una cosa non cambia mai: il vincitore della nostra Prediction League. Anzi: il vincitore della Prediction League e pure il secondo in classifica. Marco D. (guardatelo qui sotto con che ghigno mostra il suo secondo trofeo) vince nuovamente la medaglia d'oro e la maglia del City. Stupefacente il rendimento del nostro: sfido chiunque a sostenere che sia un caso vederlo vincere due anni su due. Un curioso gioco del destino ha premiato anche il suo fido secondo, MF che nonostante l'abbandono di Mancini continua tranquillamente a raggiungere la piazza d'onore e la medaglia d'argento. Oltre al solito gadget, quest'anno il Champions Magazine del MCFC.


Domani mancherà un mese esatto all'inizio della nuova Premier League; la terza edizione della Prediction League inizierà nel weekend del 13 settembre (come tutti gli anni) per dare modo a tutti di tornare dalle vacanze e sintonizzarsi per benino sulla nuova annata. La domanda è: escludiamo entrambi i compagni di crimine? Diamo loro una penalizzazione per rendere il gioco più combattuto? Gli mandiamo direttamente ora le nuove maglie ed i nuovi gadget? Che ne dite? Lascio democraticamente ai lettori la scelta. Campione e secondo esclusi, naturalmente! Vi abbraccio e Super Complimenti!!!




8.7.14

Tempi duri Joe!




Come anticipato qualche giorno fa il City ha ufficializzato sul proprio sito internet l'ingaggio di Wilfredo Caballero, portiere argentino classe 1981 proveniente dal Malaga. Inutile girarci attorno, si tratta di un segnale forte che la società e l'allenatore inviano al titolare, spesso discusso, della porta dei Blues e dalla nazionale inglese. Caballero nelle gerarchie dovrebbe semplicemente sostituire Pantilimon come secondo portiere, ma non si tratta di un secondo portiere qualunque.

Si tratta di un giocatore che Pellegrini conosce bene perchè sono stati insieme al Malaga, è stato pagato 6,5 milioni di euro a cui si dovranno aggiungere ulteriori 5 milioni al raggiungimento di alcuni obiettivi stagionali, e ha 32 anni, quindi piena maturità per un portiere. Tutti segnali che lasciano intendere che la sfida per la maglia numero uno è in realtà tutta da giocare, anche perchè il nostro mitser ha già dimostrato quest'anno di non ritenere Hart fondamentale. Non escluderei neppure clamorosi colpi di scena sul mercato in uscita, con Hart che potrebbe cedere alla tentazione di cambiare aria, data anche la ricerca frenetica di portieri da parte di molte grandi squadre europee.




Detto questo, non ci rimane che accogliere Willy con un caloroso benvenuto da parte del blog e dei tifosi citizens!



7.7.14

Boom!




Attenzione. Il calciomercato estivo è un rincorrersi di voci, chiacchiere e notizie più o meno reali, più o meno inventate. Però ci sono chiacchiere che ci fanno sorridere e chiacchiere che ci fanno sperare: non so voi, ma la notizia che il City stia pressando la Juve per avere Paul Pogba fa parte del secondo gruppo. Vi viene in mente un giocatore più adatto per sostituire (non necessariamente subito) Yaya Tourè?

Come al solito aprendo i giornali stamattina entriamo nella girandola delle fantacifre, degli ipotetici scambi, delle clausole e delle contropartite. Non sono il tipo da spese folli come il nostro tesoriere, ma il giocatore francese della Juventus è un fenomeno cristallino. Uno dei pochi giocatori di prospettiva in grado di cambiare il volto di una squadra. Se mezza Europa sta provando a mettere in crisi la società torinese e il giocatore, il Manchester City Campione d'Inghilterra non può stare a guardare. A quanto afferma L'Equipe il City avrebbe presentato un'offerta a Marotta di 40 milioni già a maggio scorso, in tempi meno sospetti. L'offerta è stata evidentemente rifiutata, ma nel frattempo Tourè ha fatto chiaramente capire di voler cambiare aria, magari accasandosi al PSG sempre molto interessato, e questo potrebbe aver riacceso l'interesse per il centrocampista della nazionale francese, per cui Pellegrini sarebbe disposto ad alzare l'asticella.




Ma torniamo sulla terra: El Mundo Deportivo riporta come conclusa l'operazione d'acquisto del portiere del Malaga Willy Caballero. Il giocatore argentino dovrebbe addirittura interrompere oggi le vacanze per volare a Manchester e sottoporsi alle visite mediche prima della firma di un contratto triennale. Al Malaga andrebbero circa 6,5 milioni di euro.

Sempre secondo alcuni giornali inglesi, il Manchester City avrebbe presentato una proposta di acquisto all'Everton per la baby stella del calcio inglese, Ross Barkley, esploso quest'anno con i Toffees e convocato da Hodgson per i mondiali in Brasile, nonostante i 20 anni. Pellegrini ha avanzato una prima offerta di massima intorno ai 25 milioni di sterline all’Everton ma potrebbe inserire nell'operazione Jack Rodwell come eventuale contropartita.

Infine, fronte interno: Il Mirror riporta che la società avrebbe deciso di intavolare una proposta di rinnovo con Edin Dzeko. Il giocatore ha il contratto in scadenza il prossimo anno ed è stato più volte al centro di diverse voci di mercato prima di riconquistare il posto da titolare nel finale di stagione che ha portato il titolo.


3.7.14

Calma apparente




Niente di nuovo sul fronte mercato. Il campionato del mondo catalizza, come è ovvio, l'attenzione di media e pubblico, relegando le trattative di mercato a trafiletti abbastanza generici e piuttosto ripetitivi. La notizia importante la conosciamo già: il City cerca un centrale difensivo "di peso" e sta conducendo una trattativa serrata con la Roma per Mehdi Benatia da diverse settimane. Il giocatore marocchino è stato richiesto espressamente da Pellegrini che sarebbe disposto a sacrificare Nastasic per affiancare il romanista a capitan Kompany nella prossima stagione. Il problema è che la società capitolina non concede sconti e chiede 45 milioni cash o in alternativa 30 milioni più Nastasic.

A quanto si apprende l'offerta del City negli ultimi giorni sarebbe arrivata a 20 milioni più il giovane difensore serbo, valutato da entrambe le parti 15 milioni di euro circa. Stamattina invece diversi giornali riportano la notizia che gli uomini mercato di Mansour avrebbero rilanciato con una offerta di 38 milioni in contanti, senza contropartite. A quanto pare la cosa potrebbe concludersi a breve, con la Roma che prima di accettare vorrebbe individuare ed assicurarsi un valido sostituto. Secondo il Daily Mail è cosa fatta e mancherebbe solo l'ufficialità, ma rimane aperta la pista Mangala, che a quelle cifre verrebbe via senza problemi.