4.1.15

FA Cup 3rd Round: City 2-1 Sheffield Wed


City: Caballero, Sagna, Boyata, Mangala, Kolarov (Clichy 75), Toure, Fernando, Navas, Lampard (Silva 61), Milner, Jovetic (Nasri 61).
Sheffield Wednesday: Kirkland, Palmer, Lees, Looves, Dielna (McCabe 85), Maghoma, Semedo, Lee, Helan, May (Lavery 66), Nuhiu (Maguire 75).
Reti: Nuhiu 14, Milner 66, 97.
Arbitro: M Oliver
Stadio: Etihad 
Spettatori: 44.309

Il City riesce a battere lo Sheffield Wednesday (2-1) grazie alla doppietta di James Milner al termine di una gara vibrante e senza soste. Come previsto, la coppa riesce a regalare emozioni fuori dalla logica del gioco: il Wednesday, oggi in giallo, si è portato in vantaggio dopo 15 minuti ed ha tenuto per almeno un'ora. 

Pellegrini ha deciso quindi di schierare i due pittori a sua disposizione richiamando Lampard e Jovetic: David Silva e Samir Nasri hanno scosso la gara ed il meraviglioso James Milner ci ha portato in dono una doppietta, decisiva per il passaggio al quarto turno.

Anche nella scorsa stagione avevamo sofferto - ben prima dell'eliminazione contro il Wigan - nei primi turni: sia il Blackburn che il Watford ci fecero ammattire prima di essere eliminati. La stanchezza si è rivelata un fattore oggi ma non dimentichiamo che davanti avevamo una squadra di Championship.

Mi sento di spendere infine due parole d'affetto per lo Yeovil Town, formazione di League One, ultimo in classifica ma in qualche modo in lotta per la salvezza (5 punti di svantaggio con una partita da recuperare). I giallo-verdi del Somerset, di casa ad Huish Park, da oggi avranno almeno un tifoso in più: il sottoscritto.

Intenditori.

Nel segnalare l'eliminazione della bestia nera Wigan Athletic ad opera del Bolton Wanderers, aspettiamo ora il sorteggio del quarto turno. In alto i cuori!

2 commenti:

lucaluca88 ha detto...

Continuo a credere che la squadra stia soffrendo molto la stanchezza, più psicologica che fisica, dovuta al non fermarsi mai. Quando una rosa come la nostra fatica in casa come nelle ultime partite vuol dire che i giocatori sono in affanno. Ed il fatto che per segnare un rete servano almeno cinque palle gol nitide lo conferma, soprattutto se si subisce al primo tiro in porta degli avversari. Poi, di certo, la situazione infortunati non aiuta. Comunque, non so voi, a me sembra che quest'anno lontano da Etihad giochiamo più da squadra esperta, che gestisce la partita e colpisce al momento giusto. La stagione è ancora lunga e adesso viene il difficile: speriamo di ritrovare le forze perchè nei prossimi due mesi il calendario è molto duro (Everton, Arsenal, Chelsea, Hull, Stoke, Newcastle, Liverpool), considerando anche che a metà febbraio ricomincia la Champions e che in FA Cup ci siamo ancora.

Cioccio ha detto...

Secondo me siamo provati dalle assenze e dalla densità di impegni. Prendiamoci questi 6 giorni di riposo. Speriamo di non andare sul mercato tanto per comprare qualcosa...