21.3.15

BPL 30 City 3-0 West Brom


City: Hart, Zabaleta, Kompany, Mangala, Clichy, Fernando, Lampard (Jovetic 65), Navas, Silva (Milner 81), Agüero, Bony (Dzeko 78).
West Brom: Myhill, Dawson, McAuley, Olsson, Lescott, Baird, Morrison, Gardner, Fletcher, Sessegnon (Mulumbu 89), Berahino (Anichebe 85).
Reti: Bony 27, Fernando 40, Silva 78
Arbitro: Neil Swarbrick
Stadio: Etihad
Spettatori: 45.018

Il City batte agevolmente il West Brom (3-0) rimasto in dieci dopo appena 89 secondi dall'inizio dell'incontro per l'errata espulsione di Gareth McAuley in luogo di Craig Dawson. I blues hanno condotto la partita come se fosse una passeggiata. La partita è stata a senso unico con il West Brom costretto ad una gara sostanzialmente impossibile da giocare. 

Wilfried Bony ha siglato la sua prima rete in maglia blue al minuto 27, aprendo lo score ed indirizzando il risultato. Fernando ha raddoppiato al minuto 40, concludendo la disfida a pochi giri di lancette dalla fine del primo tempo. David Silva ha messo a segno il terzo goal al 78° deviando un tiro di Stevan Jovetic.

Jesus Navas ha giocato in modo efficace per tutto il match, aprendo la difesa avversaria regolarmente, portando palla ed aumentando il ritmo per mettere in difficoltà i difensori biancoblu di Birmingham. E' stato probabilmente il migliore dei nostri.

La vittoria chiude una settimana che Pellegrini ha definito "non delle migliori", confermando di essere in confusione ma anche di essere dotato di un discreto senso dell'umorismo. Manteniamo un punticino di vantaggio sull'Arsenal, vittorioso a St. James' Park in attesa del grande classico di Anfield. Come ha scritto Kuspide l'unico obiettivo è mantenere il secondo posto: qualsiasi altro piazzamento sarebbe un fallimento.

Frank Lampard ha giocato da titolare per la prima volta dal 4 gennaio, confermando che potevamo evitarci tutto il caos con il New York City FC, visto che il manager non lo schiera praticamente mai, se non a pochi - inutili - minuti dalla fine.

Una nota divertente a margine. Ho letto che dopo l'invereconda eliminazione "senza partecipare" di Champions, la nostra società sarebbe intenzionata a fare piazza pulita. Secondo il quotidiano satirico "La Gazzetta dello Sport" il board sarebbe sul punto di cedere Yaya Toure, Vincent Kompany, Martin Demichelis, Aleksandar Kolarov, Edin Dzeko, Stevan Jovetic e Pablo Zabaleta.

Chi ha avuto la pazienza di leggere i miei post in passato sa come la penso: finchè la spina dorsale della squadra sarà formata da giocatori come quelli citati - ed aggiungerei anche Silva, salvando il solo Kun - il City non parteciperà mai al banchetto europeo perchè questi calciatori hanno ampiamente dimostrato di non essere quei fuoriclasse che tutti pensavamo. L'idea però che il City possa venderli tutti insieme è ridicola, anche considerando il loro stipendio e la difficoltà conseguente di riuscire a trovare club disposti a pagare il cartellino e l'ingaggio.

Forse però nelle previsioni della Gazza qualcosa di vero c'è: pare che il primo obiettivo sia Kevin de Bruyne del Wolfsburg, certamente buon giocatore e valutato dai tedeschi 35 milioni di sterline (quasi 50 milioni di euro). Comprare un buon giocatore pagandolo come un fenomeno? Benvenuto a Manchester, caro bambino belga.


2 commenti:

Noodles Matteo ha detto...

Facile fare i baldanzosi in casa contro un avversario che ha 30 punti in meno e che dopo un minuto è già in inferiorità numerica. Facile fare i fenomeni contro il West Bronwich Albion. Facile. Vero Silva & C.???

Denis80 ha detto...

Ma se non sappiamo chi avremo come allenatore come si può dire svendita totale e i nomi del mercato? Finchè non sapremo almeno il nome del ct, che sia pellegrini o meno, è inutile leggere i rumors di mercato