10.3.15

Breaking news




Attenzione: le righe seguenti di questo articolo potrebbero urtare la vostra sensibilità!

Giochiamo un po' con le parole e i desideri, ma lo facciamo grazie ad un'inbeccata autorevole. Il nuovo direttore sportivo del Barcellona infatti ha pensato bene di inaugurare la sua carriera nel club catalano rilasciando un'intervista in cui lascia aperto uno spiraglio alla cessione di Lionel Messi (quello in foto, per chi non lo conoscesse). Vi riporto le sue parole, poi fate voi: "I believe it's very difficult that Messi will leave Barca but at times in football strange things happen. Now with these clubs that have so much money like (Manchester) City, certain amounts don't seem to have a value." il riferimento è chiaramente alla clausola dell'alieno, che ammonta a 205 milioni di sterline. 

Fine del sogno, torniamo a noi: nella settimana in cui si placano le voci riguardanti la sostituzione di Pellegrini tengono banco le possibili partenze a fine stagione. La prima, quella più scontata, riguarda purtroppo James Milner. Il giocatore inglese ha 29 anni e si rende conto di avere l'ultima possibilità di un contratto di livello. Nonostante il tentativo di recupero del mister in questi ultimi 3 mesi Milner è comunque partito dalle retrovie anche quest'anno, e la cosa non lo esalta di certo. I rumors danno per certa una trattativa con due club italiani, che dovrebbero essere l'Inter e la Roma. Così Pellegrini, all'ennesima domanda sulla questione: “All the people at the club who decide if James stays or goes want him to stay. There are two parts to a contract and James must decide what he wants to do with his future.”

Tourè: Sentite sentite che dice il Mancio: "Yaya ha giocato in tutti i campionati, tranne in Germania e in Italia. Se lui, come sembra, vorrà fare un esperienza in Italia, c'è questa possibilità. Non sarà semplice. È un giocatore con personalità e qualità tecnica incredibili. Se Touré arriva in Italia l'Inter sarebbe la sua prima scelta? Questo sicuramente". Direi che, a questo punto, è più di una voce di mercato. 

Fascia sinistra: A quanto pare Mancini ha scambiato l'Etihad per un supermercato, perchè l'Inter avrebbe sondato il terreno per Kolarov, su indicazione ovviamente del nostro ex tecnico. Per coprire la fascia, data la scarsa affidabilità di Clichy, il City starebbe seguendo Layvin Kurzawa, del Monaco.




Nuovi "acquisti": Passiamo alle cose serie. Abbiamo aspettato tanto ma ora in giro per l'Europa ci sono giovani che stanno facendo bene e che in futuro potrebbero avere un ruolo nel City. I giocatori da tenere d'occhio sono diversi, vi segnalo i migliori secondo il "Manchester Evening News".  

Karim Rekik: difensore centrale, ha giocato le ultime due stagioni nel PSV e si è guadagnato la chiamata nella nazionale olandese. Vista la nostra situazione in quel ruolo, meglio prendere nota. 

Rony Lopes: Ha solo 19 anni ma il trequartista offensivo portoghese è alla sua prima stagione da titolare nel Lille in Ligue 1 e nonostante la giovane età e un brutto infortunio ha attirato l'attenzione di molti osservatori europei. Attenzione! 
Greg Leigh: guardacaso gioca come laterale basso di sinistra, e in quel ruolo qualche problemino lo abbiamo. Si sta facendo le ossa nel Crewe in League One dopo aver fatto bella figura in prima squadra nella tournè estiva negli USA. Domenica ha segnato il suo primo gol in 29 presenze.
Jason Denayer: ha 19 anni, gioca titolare nel Celtic dove ha più volte ricevuto gli elogi del suo allenatore, Ronny Deila. E' gia stato chiamato da Mark Wilmots nella nazionale belga. Anche lui difensore centrale. Ne vogliamo parlare?
Devante Cole: 23 presenze e 7 gol nella prima parte di stagione in prestito al Burnsley, 9 presenze e 3 reti da gennaio 2015 quando è passato al Milton Keynes Dons. Se son rose...
 

4 commenti:

Alessandro Bevilacqua ha detto...

Io invece apro dal nulla uno spiarglio per Bielsa come allenatore.
Sentivo giorni fa che, con molta probabilità, avrebbe declinato l'offerta di rinnovo con l'OM. Pare che i marsigliesi gli avevano promesso (quest'anno) un po di soldi da investire nel mercato. Per il prossimo si parla addirittura di vendere Gignac, ossia l'unica persona capace di buttarla dentro (benchè lui pesi su i 90kg...)
Prossimi al divozio quindi.
Ora si, sarebbe bello portare Ancelotti (ma l'ingaggio è astronomico), Guardiola e il suo Titi taka sembrano saldi in baviera (e meglio così visto che quel "gioco" mi fa addormentare), Simeone è quanto di meglio potremmo aspettarci ma lo vedo troppo attaccato alla sua ex squadra (Atl. Madrid) e a quel concetto latinistico della pelota per potersi adattare al rude calcio britannico...

Bielsa lo vedo abbastanza bene, magari svecchiamo anche il "nostro modulo" (?!) di gioco sia sull'isola e sia in europa...
E magari puntellando la squadra pure con qualche acquisto adeguato (uefa e fifa permettendo...)

Mah vedremo

MCTID

Lloyd ha detto...

Ma sai, io penso che sarebbe l'ennesima scommessa, e che non sia quello di cui la società ora ha bisogno. E' tempo di fare bene in champions, è tempo di smetterla di buttare via soldi.
Non abbiamo bisogno di Messi, ma certamente di Pogba.
Abbiamo bisogno di giocatori d'altissimo livello e abbiamo bisogno di sfruttare il bellissimo stabilimento societario per massimizzare al meglio il settore giovanile.
Poi magari la tua opzione è la più realistica, ma che due balle!

tirzan13 ha detto...

A questo punto perché no klopp? Premesso che non mi è per nulla simpatico ( e non serve neanche ) però mi sembra preparato, fa giocare i giovani e ha esperienza in Champion. Un saluto a tutti i citizens

Noodles Matteo ha detto...

Io trovo abbastanza deprimente disquisire di operazioni di mercato a inizio marzo. Ma per chi come noi, si è già congedato dalla stagione 2014/2015.....la cosa viene naturale. Tutti invidiano il City per il suo salvadanaio senza fondo, noi invidiamo agli altri una cosa che non si può comprare: la competenza....che unita al denaro formerebbero una miscela letale per chiunque.