2.6.15

Bye Dedryck



Dedryck Boyata si trasferisce a Glasgow e lascia il City, il club che lo ha fatto crescere dalle giovanili alla prima squadra ma in cui non ha mai sfondato. E' arrivato da noi a 16 anni nel 2006 da Bruxelles. Dal 2010 in prima squadra, ha visto sia con Mancini che con Pellegrini pochissime volte il campo, sporadicamente la panchina e spesso  la tribuna, quando non è stato ceduto in prestito (al Bolton nel 2011-12 e al Twente nel 2012-13). Con noi ha totalizzato 35 presenze segnando una rete.

Il City incassa 1,5 milioni di sterline per la cessione a titolo definitivo al Celtic e Boyata si lega con un contratto quadriennale alla squadra campione di Scozia. A lui auguriamo il meglio. In bocca al lupo per la tua nuova avventura, Dedryck.


4 commenti:

Alessandro Bevilacqua ha detto...

buon per lui sicuramente.
Continuo a ripetere, dal settore giovanile continua ad arrivare poco e niente. C'è da riflettere...

MCTID

Lloyd ha detto...

Come sei disfattista!
Il settore giovanile attuale è diverso, e la società continua a comprare giovani di belle speranze da tutto il mondo.
Il centro sportivo è il migliore immaginabile!Credo che ci darà enormi soddisfazioni in un futuro, neppure troppo distante!

Intanto quest'anno ha ottenuto risultati migliori della prima squadra a livello nazionale e non!

Alessandro Bevilacqua ha detto...

mah, caro Lloyd qui non si tratta di essere disfattisti.
Fino a prova contraria dopo SWP (che volendo essere precisi veniva pure dal Forest) e Joey Barton (che volendo essere precisi veniva pure dall'Everton) mi sai dire qualcun'altro passato dalle nostre squadre giovanili in prima squadra come titolare?
sono passati solo 13 anni...
poi giusto qualcuno, ma giusto di passaggio...

Speriamo dalla nidiata Vieira (approposito in talk con il newcastle) nasca qualcosa, sperando non ci voglia troppo...

MCTID

Citizen 89 ha detto...

Purtroppo Alessandro non ha tutti i torti, ma lo scarso utilizzo dei "primavera" è un problema che riguarda quasi tutti i top team dove i giovani sono visti come delle pedine di scambio per arrivare a giocatori più affermati.

Purtroppo dubito fortemente che i vari Lopes, Rekik etc. etc. avranno del futuro nella nostra squadra.