4.6.15

Ciao James




Finalmente il fantastico duo spagnolo, coadiuvato dal lavoro oscuro ma prezioso del nostro allenatore, mette a segno un colpo di mercato degno del blasone guadagnato ai tempi dei fasti catalani. Purtroppo il colpo è a favore del Liverpool e non del City, ma stiamo lavorando su questi dettagli. Mentre noi carichiamo i camion di lingotti da portare in qualche paese dell'est per comprare a peso d'oro giocatori sconosciuti ai meno esperti, il Liverpool ci soffia a parametro zero un professionista esemplare come James Milner. Ci mancherà, ne sono sicuro, ma come ho sempre detto è incredibile vedere un giocatore del genere sempre in panca, per cui vai e fatti onore James, per noi resterai sempre un esempio di impegno e di professionalità.



 

10 commenti:

Cioccio ha detto...

Una perdita gravissima.

Citizen 89 ha detto...

Di solito sono uno che non risparmia critiche alla società ma questa volta non me la sento di addosargli tutta la colpa. I rinnovi di contratto si fanno in due (anche se in realtà si fanno in 3/4) e non mi sembra che James abbia fatto i salti mortali per rimanere da noi, è ovvio che lui voleva (giustamente) andarsene in una squadra che potesse garantirgli un maggior minutaggio.

Il giocatore e l'uomo ci mancheranno sicuramente ma non credo che prendersela con la società sia la scelta giusta.

Kuspide ha detto...

Ciao Citizen, hai ragione, i contratti vanno firmati da entrambe le parti e Milner ha ritenuto di non rinnovare ma la gestione del suo caso a mio parere è stata inadeguata e poco lungimirante, per dirla con un eufemismo. E va a tenere compagnia alla sfilza di perle che il duo in questione, insieme all'allenatore, ci ha regalato in questi due anni abbondanti. Ti segnalo un link interessante che fa un po' il punto della situazione al riguardo e te ne riporto un breve estratto perchè mi sembra calzante:

http://www.calcioefinanza.it/2015/05/16/manchester-city-rivaluta-mancini/

"Dall’estate del 2013 Begiristain e Soriano hanno speso circa 141 milioni di sterline: gli acquisti in ordine di onerosità sono Eliaquim Mangala, Jesús Navas, Álvaro Negredo, Stevan Jovetic, Fernando e Fernandinho. L’ultimo investimento in ordine di tempo sono i 28 milioni messi sul piatto per Wilfred Bony dallo Swansea.

Ma nessuno di questi ha giustificato fino in fondo un impegno così oneroso.

Brian Marwood (arrivato al City dopo un’esperienza alla Nike) aveva ingaggiato gente che oggi rappresenta ancora l’asse portante della squadra. In particolare: Yaya Touré per 24 milioni di sterline nel 2010, David Silva per 26 milioni di sterline nella stessa estate, Sergio Agüero per 38 milioni di sterline nel 2011.

I tre, insieme al portiere Joe Hart, sono nella top five dei giocatori più utilizzati di questa stagione, a conferma del loro valore."

Alvaro Negredo è il terzo in ordine di costo, ti invito ad andare a vedere cosa ha combinato quet'anno al Valencia e spero che il riscatto da parte degli spagnoli sia obbligatorio perchè il giocatore formalmente è ancora del City.

alakai ha detto...

A parte che a differenza di lele non sono negli spogliatoi o nelle stanze x sapere se chi si offre a chi oppure chi costruisce le squadre. Detta questa precisazione i rinnovi si fanno in 2 Miller non ha voluto punto Buona fortuna. Quest anno mi sembra abbia giocato spesso quindi....ciao c'è ne faremo una ragione speriamo sia sostituito degnamente.

Emanuele ha detto...

Che Milner se ne sarebbe andato era solo una questione di tempo, però adesso anche la nostra società deve prendere qualcuno "degno" e soprattuto pagarlo alla cifra "giusta"

Lloyd ha detto...

Mah, un giocatore forte e in un periodo di forma del genere, INGLESE e parte della nazionale, non può andare via così facilmente.
Le parti sono due, ma chi si sta ricoprendo di ridicolo è costantemente la società.

Alessandro Bevilacqua ha detto...

Di solito quando un giocatore, prima della scadenza, inizia a rimandare la propria firma a fine stagione succede sempre che non rinnova...
Ed infatti...
Perdere un giocatore come Milner, un vero e propio jolly a centrocampo nonchè esperto nazionale england, per me è un colpo duro da digerire.
Regalarlo al Liverpool di questi anni poi, li ritengo una sqdretta da metà classifica...

MCTID

Alessandro Bevilacqua ha detto...

nota a margine del discorso:
Voglio sperare che adesso avendo perso a centrocampo Milner sia stato pensato un piano alternativo...
Si dice Isco (pallino di Pellegrini dai tempi del malaga), prelevarlo poi dal Real chissà a quale costo poi... Senza tenere conto che poi è stato strapagato dal Real e che è stato in due anni un grossissimo fallimento di giocatore...
Io dico solo mah...

MCTID

Lele ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lele ha detto...

Caro alakai non mi serve essere negli spogliatoi o nelle stanze x rendermi conto che se ti fai scappare un giocatore a zero sei proprio un pollo. E se questo giocatore, pur non essendo un fenomeno, è un monumento di professionalità ed impegno, qualità che da noi non abbondano (mi pare, o no?), beh allora sei pollo il doppio. Nel calcio ci si separa e ci si saluta, con gratitudine e senza troppi rimpianti. Ma se sei bravo a fare il tuo lavoro ti muovi per tempo e questa eventualità riesci a monetizzarla, e questo vale sia che ti chiami Mansour o Lotito. Mi fa sorridere il riferimento che fai, ricordo di aver letto un intervista sulla Gazzetta in cui Guardiola raccontava come si era proposto, non ho capito perchè la cosa ti da tanta noia. Sulla nascita del grande Barcellona puoi tranquillamente continuare a pensare che l'abbia costruita Soriano (che però andò via prima dell'arrivo di Guardiola, come saprai), io la penso diversamente. A me, pensa, da un pò noia vedere che in due anni abbiamo speso per Negredo e Bony più di quanto altri hanno fatto per Cavani o Higuain, ma possiamo continuare a pensarla diversamente anche su questo, senza prenderci troppo sul serio.