9.12.15

Missione compiuta




City: Hart, Kolarov, Mangala, Otamendi, Clichy (Sagna 80), Delph (Bony 65), Fernandinho, Yaya Toure, Silva, Sterling, De Bruyne (Navas 65)
BMG: Sommer, Wendt (Hazard 84), Nordtveit, Christensen, Elvedi, Xhaka, Dahoud (Schulz 67), Johnson (Drmic 72), Korb, Stindl, Raffael
Marcatori: Silva 16, Korb 19, Raffael 43, Sterling 80, 82, Bony 85
Arbitro: Danny Makkelie
Stadio: Etihad
Spettatori: 41.000

Non saremmo noi se ni andassimo sempre ad infilare in situazioni al limite dell'infarto. Ieri nel giro di mezzora riusciamo a passare dall'inferno di una nuova sconfitta casalinga al paradiso del primo posto nel girone di Champions, complice ovviamente un Siviglia non rassegnato a cui dobbiamo molto. Sembravamo i soliti, indolenti turisti a passeggio per l'Europa, ma qualcosa deve essere uscito fuori, finalmente, nell'intervallo. Qualche parolaccia sarà volata, nello spogliatoio, almeno spero. Perchè al rientro in campo nel secondo tempo si gioca ad una porta sola, e se il portiere avversario salva il risultato in diverse occasioni, alla fine deve arrendersi all'uomo in foto, autore di una grande partita. Detto questo, purtroppo guardando i replay non riesco a togliermi dalla testa che qualcosa non va, nelle "non parate" di Sommer in occasione dei gol di Sterling e Bony. Ma spero siano solo le abitudini "italiane" a farmi pensare male. Che ne dite?

 

11 commenti:

Lloyd ha detto...

Dai, non scherziamo.
Nulla può togliere, finalmente, i meriti di una squadra che doveva arrivare prima nel girone, in quello che era indubbiamente il girone più difficile.
E' vero che non fosse presente nessuna delle top europee, ma è altresì vero che il livello medio era molto alto.

Adesso testa alla premier, è fondamentale vincere le prossime partite, sopratutto con l'Arsenal!

Maxsince80 ha detto...

Resto basito dal contenuto del commento sulla vittoria di ieri sera!
Si può dire una volta tanto: "Siamo arrivati primi e ce lo meritiamo"?. E poi quelle insinuazioni sulle "non parate" di Sommer. Da tempo non scrivevo sul blog, proprio per la tendenza di alcuni a rimarcare sempre gli errori, anche quelli non del tutto oggettivi, e mai sottolineare le situazioni positive, non dico con enfasi, ma semplicemente per il piacere di dire: "taci, ogni tanto siamo bravi anche noi".
Leggo sempre tutti i commenti, con il massimo rispetto, ma in certi casi pare quasi che alcuni preferiscano gli insuccessi alle vittorie, come se le sconfitte fossero, in qualche maniera, funzionali a sostenere la tesi del "duo dirigenziale" stupido, inetto e spendaccione.
1) agli ottavi di Champions (da primi); 2) secondi in Premier League; 3) semifinale di League Cup; 4) FA Cup (magari ci eliminano subito).
Saluti!

setteblu ha detto...

Non scrivo e non commento da un po' ma segnalo a Maxsince80 che, quando si decide di condurre il club in questo modo, vincere è normale e fare figuracce comporta INEVITABILMENTE critiche. Comprese quelle di chi, come me, si oppone alla nuova cultura del pozzo senza fondo. Hai soldi da buttare ed in effetti li butti? Vinci tutte le partite stile Barça, altrimenti pañolada come fanno a Madrid dove in effetti hanno una "cultura" sportiva ridicola. Ormai il City è questo, non è giusto lamentarsi.
Il tabellino di "come siamo messi bene a dicembre" vale per molti club ma temo non per noi. Non c'è nessun commento funzionale alla tesi della stupidità dirigenziale. Non ce n'è più bisogno ormai.

setteblu ha detto...

Un esempio: dopo la sconfitta di Torino il M.E.N. auspicava, per risollevare la situazione, di acquistare Jamie Vardy a gennaio e Pogba a giugno. Cioè: ogni componente in qualche modo legata al City è corrotta culturalmente. Non vai bene come dovresti tre mesi dopo aver speso 200 milioni? Problemi zero: basta comprare il bomber di moda e il giocatore più costoso al mondo! Oppure Messi a 1 milione a settimana e Guardiola a 100 milioni all'anno. Non vanno nemmeno loro? Cristiano a 600 milioni! E via andare.

The Blue Mooners ha detto...

Ciao Maxsince80, in realtà il commento sulle "non parate" non voleva sminuire i meriti del City. Per quello serve ovviamente una valutazione più ampia, che dice terzi in campionato dopo 15 partite, a pari punti con lo United, con già 4 sconfitte all'attivo più 2 pareggi per un totale di 16 gol subiti (quindi più di uno a partita). Qualificati come primi nel girone di Champions grazie alla sconfitta delle Juve, altrimenti non sarebbe bastata la vittoria di ieri. Anche in Champions parliamo di 8 gol subiti in 6 partite, un miracolo in Germania quando riagguantammo il risultato appena in tempo grazie ad un rigore al 90. Mentre in Capital One Cup non ce n'è per nessuno. Il tutto a fronte dei famosi 200 milioni di euro spesi in campagna acquisti. No, non era questa la mia intenzione. Quello che volevo dire è che Sommer tira via il braccio in entrambi i gol, guardando il replay. Forse è una mia impressione ma volevo conferma che fosse così e quindi l'ho segnalato. Tutto qui.

Emanuele ha detto...

The blue mooners ho giocato anni nel ruolo di portiere nelle giovanili della squadra della mia città e penso di poterti spiegare bene perché sommer tira via la mano durante il tiro di sterling ed è molto semplice: sterling è stato bravissimo a metterla sul secondo palo senza stopparla e calciare perdendosi tempo di gioco e questo ha permesso di avere un netto vantaggio sui movimenti del portiere ed è stato preso leggermente in controtempo. Quello che ti voglio dire è che sommer tira via la mano e credimi lo facevo anche io quando giocavo in porta ma sopratutto lo fanno tantissimi portieri professionisti non perché voglia far fare gol ma solo perché non ha il tempo necessario di distendersi al meglio perché è stato preso in contro tempo e non ci sarebbe mai arrivato. In poche parole quello che voglio dire è che se sterling avesse calciato uno due secondi dopo averla controllata sommer avrebbe avuto il tempo necessario per tuffarsi al meglio e respingerla invece non è stato così.

Citizen 89 ha detto...

Ma soprattutto, che interesse aveva il portiere del Borussia a farci vincere?

setteblu ha detto...

Nessuno di noi sospetta niente. Ci facemmo le stesse domande l'anno scorso con Neuer nella vittoria casalinga sul Bayern. Ricordate?
Poi magari è pure inutile chiedersi "che interesse aveva" con tutto ciò che viene fuori nel mondo del calcio ogni anno (più o meno)
:-))))))))))))))))))))))))))))))))))

Noodles Matteo ha detto...

Leggo....."non riesco a togliermi dalla testa che qualcosa non va nelle "non parate di Sommer". Beh....direi che chi scrive qualcosa sospetta....e non poco.
La mia opinione è che sono sospetti destituiti di fondamento. Sul primo "sospetto", Sommer molla la mano quando capisce che non sarebbe arrivato su quella palla nemmeno con una protesi di un paio di metri.Sul secondo "sospetto", il portiere del Borussia non tira indietro nulla. Ma il tiro di Bony è talmente ravvicinato e potente che l' unico suo istinto è quello di appoggiarsi per non cadere. Quindi, bando ai sospetti, e godiamoci una bella giornata, che non mi sembrano così numerose quest'anno. Quanto al tabellino di Maxince8080,il punto due (siamo secondi in Premier) è inesatto (siamo terzi) e inspiegabilmente trionfalistico. Il percorso in Premier nella sua seconda parte (4/2/4) è da considerarsi totalmente fallimentare.Con un pizzico di vergogna.Se poi Maxince80 pensa che si goda a dare questi giudizi per vedere avvalorate le critiche nei confronti di Gianni & Pinotto ( ma avvalorate al cospetto di chi e che cosa??????).....beh....non conosce la strabordante passione che alcuni di noi critici hanno per questo club.

Citizen 89 ha detto...

Tra l'altro aveva anche effettuato una super-parata pochi minuti prima

Maxsince80 ha detto...

Chiedo venia sull'inesattezza riguardo all'attuale posizione in PL, è vero siamo terzi e non secondi.
Lungi da me essere trionfalistico. Mi limitavo a riportare la situazione ad oggi nelle diverse competizioni. Può essere, dipende dai punti di vista e da altri fattori, che non sia del tutto positivo, ma i numeri al momento dicono questo. A fine stagione vedremo.