31.1.15

The Blues versus The Citizens



Chelsea v City
Barclays Premier League, Matchday 23
Data: 31.1.2015
Ora italiana: 18.30
Stadio: Stamford Bridge
Arbitro: Mark Clattenburg


Solo un postino veloce veloce per il match della stagione. Ci sarebbe tanto da dire ma per una volta, complici gli impegni incessanti, lasceremo parlare il campo. Tanto più che anche il nostro amato allenatore portoghese ha deciso di fare altrettanto: ha scelto infatti di disertare la conferenza stampa per protestare contro la decisione della giustizia sportiva che ha squalificato per tre giornate il focoso Diego Costa a causa di quanto successo martedi sera in Coppa di lega contro il Liverpool. Come se non bastasse il Mourinho furioso, che ha rimediato 25000 sterline di multa per le dichiarazioni sulla vicenda, farà quasi sicuramente a meno anche di Fabregas, fuori gioco a causa di una tendinite. Prevedo una partita piuttosto tesa.

Queste le probabili:

CHELSEA (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Chaill, Terry, Azpilicueta; Ramires, Matic; Willian, Oscar, Hazard; Drogba. All. Mourinho
MANCHESTER CITY (4-4-1-1): Hart; Zabaleta, Demichelis, Kompany, Clichy; Milner, Fernando, Fernadinho, Nasri; Silva; Aguero. All. Pellegrini

Buona Prediction League!!




29.1.15

Corsi e ricorsi storici


City: Caballero, Kolarov, Zabaleta, Boyata, Kompany, Fernando (Dzeko 80), Milner, Navas (Fernandinho 67), Silva, Jovetic (Lampard 67), Aguero
Middlesbrough: Mejias, Friend, Whitehead, Ayala, Gibson, Tomlin (Reach 81), Clayton, Leadbitter, Bamford, Adomah, Vossen (Kike 86)
Reti: Bamford 53, Kike 90
Arbitro: Phil Dowd
Stadio: Etihad Stadium
Spettatori: 44836

Il 13 maggio del 2008 così scriveva Dario:

"Credo sia vagamente ironico e massimamente rappresentativo di ciò che siamo aprire un blog due giorni dopo una delle sconfitte più vergognose della nostra storia.....no?"
Trovate il post a questo  link:

La sconfitta era quella rimediata contro il  Middlesbrough per 8-1.




24.1.15

FA Cup 4th: Middlesbrough


Alle ore 16 scendiamo in campo per affrontare il Middlesbrough nel quarto turno della coppa più bella del mondo. 

Questa è la probabile formazione:



Forza ragazzi!



22.1.15

Accadde oggi: 22 gennaio

Nel 1977 Brian Kidd (oggi nello staff di Manuel Pellegrini) segnò quattro reti nella vittoria contro il Leicester City (5-0) nell'unica partita di campionato giocata dal City nel gennaio di quell'anno…

…nel 2012 i ragazzi sconfissero (3-2) il Tottenham in un match bellissimo deciso all'ultimo secondo da un rigore di Mario Balotelli. La squadra allenata da Mancini era passata in vantaggio con reti di Samir Nasri e Joleon Lescott prima di essere raggiunta in pochi minuti dagli Spurs. Qui trovate il nostro articolo su quella gara.


21.1.15

Accadde oggi: 21 gennaio

Nel 1976 i goal di Peter Barnes, Ged Keegan, Alan Oakes e Joe Royle mandarono il City nella finale di League Cup, poi vinta contro il Newcastle United a Wembley. La semifinale di ritorno (4-0) contro il Middlesbrough guidato da Jack Charlton risolse a nostro favore la sfida dopo la sconfitta fuori casa (0-1). Nei biancorossi giocava un certo Graham Souness…

…nel 1989 i blues vinsero (4-1) a Maine Road contro l'Hull City, con reti di Wayne Biggins (doppietta), Paul Moulden e David White davanti a 20.485 tifosi. La stagione finì trionfalmente con il pareggio di Brighton (1-1, Morley) che mandò il City nella vecchia Prima Divisione.


18.1.15

City 0-2 Arsenal



City: Hart, Zabaleta, Clichy, Demichelis, Kompany, Fernando, Fernandinho (Lampard 63) Milner (Jovetic 46), Navas (Dzeko 76), Silva, Aguero
Arsenal: Ospina, Bellerin, Mertesacker, Koscielny, Monreal, Coquelin, Ramsey (Flamini 84), Oxlade-Chamberlain (Rosicky 66), Cazorla, Alexis (Gibbs 84), Giroud
Marcatori: Santi Cazorla (r) 24, Giroud 68
Ammoniti: Kompany, Fernandinho, Aguero, Koscielny, Ramsey, Bellerin
Arbitro: Mike Dean
Stadio: Etihad
Spettatori: 45.596



17.1.15

The Citizens versus the Gunners



  City v Arsenal
Barclays Premier League, Matchday 22
Data: 18.1.2015
Ora italiana: 17
Stadio: Etihad
Arbitro: Mike Dean
 
Big match della giornata 22 di Premier League è la sfida contro i Gunners del nostro affezionato Arsene Wenger, che non ha perso l'occasione per rinnovare la stima e l'affetto che prova nei nostri confronti inerpicandosi in un confronto tra Sanchez e Aguero concluso con l'affermazione che il giocatore cileno è più decisivo. Al di là di questi discutibili raffronti a base di alambicchi e bilancini devo dire che dà già abbastanza fastidio sentirsi tirare in ballo continuamente da uno come Mourinho, che quando va al supermercato usa le Champions al posto delle buste. Ma doversi sorbire le lezioni da uno che ha vinto una coppa nazionale negli ultimi 10 anni è veramente pesante. Probabilmente gli brucia ancora il 6-3 tennistico della scorsa stagione.
 
Detto questo, dobbiamo ricordare che quest'anno con l'Arsenal non abbiamo avuto vita facile. Nonostante la solita stagione di stenti e sacrifici in Premier la squadra di Wenger ci ha strapazzato in Community Shield ad agosto e ci ha costretto al pari nella sfida di andata, all'Emirates. In più c'è da dire che arriva a questa sfida in buona forma e con un Alexis Sanchez in più, rispetto al passato.
 
Noi non avremo ovviamente il neoacquisto Bony, impegnato in Coppa d'Africa, ma ritroviamo finalmente Aguero (s.s.l.) a tempo pieno, pronto a giocare dall'inizio dopo i 20 minuti giocati contro l'Everton la scorsa settimana.

Queste le formazioni possibili di domani:

Manchester City (4-4-1-1): Hart; Zabaleta, Demichelis, Kompany, Clichy; Navas, Fernando, Fernandinho, Nasri; Silva; Aguero. Allenatore Pellegrini

Arsenal (4-2-3-1): Szczesny; Bellerin, Koscielny, Mertesacker, Chambers; Rosicky, Coquelin; Ox-Chamberlain, Cazorla, Sanchez; Giroud. Allenatore Wenger

A proposito di mercato, nuove, sibilline dichiarazioni dell'eterno scontento, Yaya Tourè, che dal ritiro della nazionale fa sapere che "non sa se resterà al City". Pellegrini ha prontamente risposto alle domande dei giornalisti: "Credo che Yaya sia concentrato al 100 per 100 sulla squadra, su questo non ci sono dubbi. Non credo che nessuno possa immaginare cosa succederà fra sei mesi. Per ora possiamo dire che è felice qua, poi vedremo".

Caro Yaya, ti auguro di trovare al più presto la pace che cerchi, una società ad esempio che si ricordi del tuo compleanno, ma soprattutto qualcuno disposto a coprirti d'oro ogni settimana come usano fare da qualche anno a questa parte a Manchester.

Sotto con la Prediction!
 
 
 
    

14.1.15

Welcome




Wilfried Bony joins City. La società ha comunicato l'acquisto a titolo definitivo di Wilfried Bony. L'attaccante ivoriano, che ha firmato un contratto fino al giugno del 2019, arriva dallo Swansea dopo 25 gol in 48 presenze totali con la maglia della squadra gallese e indosserà la maglia numero 14. 

Questa mattina l'operazione si è tinta di giallo: la federazione ivoriana ne aveva infatti anticipato la conclusione annunciando il passaggio del giocatore al City e suscitanto la secca reazione dello Swansea che aveva smentito. Questo il tweet al veleno della società gallese: "l'operazione non è ancora chiusa e quando lo sarà verrà comunicato dai canali ufficiali del club e non dalla Federazione ivoriana".

La vicenda si conclude come previsto, in ogni caso, per la gioia (?) dei tifosi citizens ma soprattutto per quelli dello Swansea, la cui società si ritrova ora con 38,5 milioni di euro da spendere. Almeno questo dicono le prime indiscrezioni.

Welcome, Wilfried!

 


12.1.15

Ecco dov'era finito!




Matija Nastasić  è stato ritrovato, alla fine. Il difensore serbo è ufficialmente un giocatore dello Shalke 04, almeno fino al 30 giugno 2015. La società tedesca infatti ha ottenuto un prestito oneroso di 6 mesi, a 2 milioni di euro circa, con diritto di riscatto fissato a 13 milioni. Questo almeno riportano i primo "rumors" sull'operazione. Il comunicato ufficiale: 

"FC Schalke 04 annuncia un rinforzo per la stagione in corso: The Royal Blues hanno raggiunto l'accordo con il Manchester City, dopo aver limato gli ultimi dettagli, per il prestito di Matija Nastasic. Dopo le visite mediche di rito, il ventunenne serbo firmerà un contratto fino al 30 giugno 2015".

Nastasic era a Manchester dall'agosto 2012, quando, su richiesta di Mancini, la società lo prelevò dalla Fiorentina pagandolo 16 milioni di euro più Savic. Dopo un primo anno discreto (una trentina le presenze stagionali col Mancio), arriva l'avvicendamento tra il tecnico di Jesi e Pellegrini. Nastasic sparisce dai radar, complice anche una lunga serie di infortuni, e quando il tecnico cileno, in emergenza difensiva, si ostina a far giocare centrale Javi Garcia, la situazione appare piuttosto chiara.  

Questa prima metà di stagione poi, con l'arrivo di Mangala, ha visto il giocatore fare la spola tra panca e tribuna, in attesa di conoscere il suo destino. Peccato. Non fosse stato per le condizioni fisiche poco affidabili credo che la vicenda avrebbe avuto un esito diverso. L'impressione è che il ragazzo abbia un potenziale importante. Speriamo di non dovercelo ritrovare contro da campione del mondo, come successo per un altro prospetto citizen ceduto un po' troppo in fretta, Jerome Boateng.

In bocca al lupo, Matija!



10.1.15

BPL 21 Everton 1-1 City



Everton: Robles, Coleman, Stones, Jagielka, Baines, Besic, Barry, McGeady (Mirallas 77), Barkley, Naismith, Lukaku.
City: Hart, Zabaleta, Demichelis, Mangala, Clichy, Fernandinho (Lampard 82), Fernando, Navas, Nasri (Kolarov 92), Silva, Jovetic (Agüero 67).
Reti: Fernandinho 74, Naismith 77.
Arbitro: M Atkinson
Stadio: Goodison Park
Spettatori: 39.499

Il City ha pareggiato (1-1, Fernandinho) a Goodison Park e ha lasciato la testa della classifica al Chelsea. Il brasiliano aveva siglato la rete del vantaggio al minuto 74 dopo una gara di grande possesso palla dei blues e sembrava aver deciso la disfida. Purtroppo, dopo pochi minuti, Steven Naismith ha pareggiato complice un'uscita errata di Joe Hart, peraltro autore di una parata determinante pochi minuti prima.

Anche il mediocre Everton attuale si conferma bestia nera della nostra squadra. E' probabile che i nostri giocatori comincino a sentire la stanchezza di questo periodo, così come le altre squadre. Il Chelsea oggi ha vinto ma prima di aprire le marcature con Oscar ha sofferto molto contro il Newcastle United.

I nostri blues hanno sofferto oggi l'evidente mancanza di peso in avanti. Credo che a lungo andare giocare senza vere e proprie punte di ruolo sia penalizzante. Se consideriamo anche l'assenza di Toure abbiamo un'idea delle difficoltà patite oggi.

E' tornato il nostro eroe argentino Sergio "sempre sia lodato" Aguero e questa è certamente una buona notizia. Anche Vincent Kompany era in panchina.



The Toffees versus The Champions


Everton v City
Barclays Premier League, Matchday 21
Data: 10.1.2015
Ora italiana: 16
Stadio: Goodison Park
Arbitro: Martin Atkinson

Il City va a Goodison oggi pomeriggio per affrontare l'Everton. Manuel Pellegrini avrà a disposizione, a meno di sorprese dell'ultima ora, un trio niente male: Vincent Kompany, Sergio Aguero ed Edin Dzeko si sono allenati e sono pronti. Vedremo se e come il manager deciderà di utilizzarli. L'ultimo ricordo della nostra gita sul terreno dei Toffees è dolcissimo: la vittoria per 3-2 con miracolosa parata di Joe Hart fu decisiva per il titolo del maggio scorso.




Sarà la prima partita senza Yaya Toure, volato in Africa per la Coppa delle Nazioni. E' probabile che il centrocampo sarà in mano ai due Fernandi. Navas, Nasri e Silva giostreranno dietro la prima punta, sperando che non sia quella che vedete nell'immagine qui sopra.

In questi giorni non abbiamo pubblicato nulla sull'ormai vicino acquisto di Wilfried Bony, dallo Swansea, per una cifra intorno ai £27 milioni. Trovo questo acquisto quasi assurdo: il duo spagnolo continua a prendere buoni giocatori a prezzi totalmente folli. Se pensiamo ai soldi spesi per Mangala ed ora Bony non possiamo pensare che sia una cifra esorbitante in relazione al valore reale dei due calciatori. 

Penso da tempo che la vera forza della squadra sia rappresentata dai giocatori portati a Manchester da Roberto Mancini e perfino Mark Hughes (Pablo Zabaleta e Vincent Kompany). Dopo il primo titolo (maggio 2012) dell'era moderna abbiamo preso giocatori mediocri (Sinclair, Rodwell), in fase calante (Maicon), poco valorizzati (Nastasic), sopravvalutati (Javi Garcia), quasi tutti arrivati contro il volere di Mancio.

All'arrivo di Soriano e Begiristain abbiamo speso cifre enormi per acquistare giocatori buoni/ottimi ma certamente non campioni in grado di cambiare la squadra, sempre a costi fuori logica oltre che fuori mercato: Fernandinho (£30), Negredo (£20), Navas (£15), Demichelis (£4.5 ed un mese prima era svincolato), l'insopportabile Jovetic, sempre rotto e discontinuo (£22, follia!), Caballero (£6), Mangala (£32). L'unico acquisto sensato, in termini di rapporto qualità-prezzo, è quello di Fernando (£12).

Nonostante ciò la squadra ha rivinto il titolo e quest'anno è competitiva. In realtà la cosa non mi sorprende: sono ottimi calciatori. La vera domanda è: potevamo spendere quei soldi per soggetti di altro valore? 

Ecco Pellegrini sull'imminente arrivo di Bony:

"La scorsa stagione abbiamo vinto il titolo con quattro attaccanti. Portare a casa una quarta punta non ci garantirà certo di vincere di nuovo ma nella nostra analisi di questa prima parte di stagione abbiamo deciso di acquistare.

Gli infortuni sono parte della decisione naturalmente perchè troppe volte abbiamo giocato senza gli uomini necessari. E' normale che gli attaccanti siano più soggetti a farsi male perchè qui il calcio è molto fisico.

Ora non posso dire nulla sull'acquisto. Dobbiamo sostituire Negredo; abbiamo deciso di valutare in dicembre l'eventuale necessità di sostituirlo".

Un'altra questione incredibile riguarda gli sviluppi del caso Frank Lampard. Il nostro board ha inteso ieri specificare i termini della questione, dopo che la Premier League aveva chiesto spiegazioni sull'affare che ha portato il centrocampista ad estendere la sua permanenza a Manchester. 
Ecco i punti significativi del comunicato del City:

"La notizia, apparsa sul sito del NYCFC in luglio su un contratto biennale di Lampard, a partire dal 1/8/2014 è errata.
La notizia, apparsa sul sito del City, riguardante un prestito ai blues, è errata.
Non esiste alcuna clausola di rottura dell'accordo prevista al 31 dicembre.
C'era un accordo di principio in base al quale Lampard sarebbe andato a New York il 1 gennaio 2015; i termini temporali sono ora stati spostati alla fine della stagione inglese.
Il contratto con il NYCFC partirà dal 1 luglio 2015"

In realtà la negazione dell'esistenza di una clausola rescissoria è un falso: il regolamento della Premier League non consente la ratificazione di clausole di questo genere ed il City è stato costretto a negarla per evitare problemi. Il segreto di Pulcinella: tutti sanno che è una bugia ma per la Premier League va bene così. Diciamo così: anche in questo caso i nostri dirigenti non sono sembrati all'altezza…

Aspettiamo i pronostici per la Prediction League: un abbraccio e buon fine settimana a tutti!



Accadde oggi: 10 gennaio

Il 10 gennaio 1953 il City battè lo Swindon Town (7-0) nel terzo turno di FA Cup a Maine Road. I marcatori furono Hart (4 reti!), Broadis, Cunliffe e Williamson. Esattamente un anno dopo il futuro difensore John Gidman nacque a Garstang. Gidman fece 67 presenze con il City…

…nel 1998 i Cityzen espugnarono lo stadio del Portsmouth - Fratton Park - con il rotondo punteggio di 3-0 grazie ai timbri di Craig Russell, Uwe Rosler e George Kinkladze. Nonostante questa bella vittoria a fine stagione arrivò la retrocessione (prima ed ultima) nel terzo gradino della scala del football professionistico inglese… 


9.1.15

Accadde oggi: 9 gennaio

Nel 2000 i blues persero la partita di FA Cup (quarto turno) contro il Leeds United per 2-5. I ragazzi guidati da Joe Royle andarono a rete con goal di Shaun Goater ed Ian Bishop (bellissimo il suo sigillo!) ma capitolarono contro la corazzata bianca…

…nel 1993 espugnammo invece Stamford Bridge (4-2) con reti di David White (a presto un suo profilo su City Retro), autogoal di Sinclair e doppietta di Mike Sheron, prodotto del vivaio.


8.1.15

Accadde oggi: 8 gennaio

Nel 1990 l'attaccante Wayne Clark fu acquistato dal Leicester City mentre David Oldfield partì per Filbert Street come parte dello scambio. Ricordiamo che Oldfield fu uno dei cavalieri alati che segnarono una rete nel memorabile derby del settembre 1989 finito 5-1. Clarke ebbe meno fortuna con la nostra maglia, lasciò Maine Road per una serie di prestiti, giocando solo sette gare nel City…

…quattro anni dopo affrontammo proprio il Leicester a Maine Road in FA Cup, trionfando 4-1 con tripletta di Kare Ingebrigtsen (ricordate?) e rete di Alan Kernaghan.


7.1.15

Accadde oggi: 7 gennaio

Il 7 gennaio 1956 la partita di FA Cup contro il Blackpool venne sospesa al minuto 56 per nebbia. Quattro giorni più tardi 42,517 spettatori si gustarono la vittoria (2-1). La partita si disputò di mercoledì pomeriggio (ore 14:15)…

…nel 2006 Robbie Fowler siglò la tripletta (48', 56', 64') per la vittoria contro lo Scunthorpe United in FA Cup davanti a 27,779 spettatori.


6.1.15

FA Cup 4th Round: Middlesbrough


Il sorteggio di FA Cup ci ha portato il Middlesbrough nella calza, da affrontare in casa all'Etihad nel weekend del 24/25 gennaio, a pochi giorni dalla sfida contro il Chelsea a Stamford Bridge. Poteva andare peggio anche se i fatti dicono che soffriamo moltissimo le piccole squadre. Negli anni 90 il Boro era una squadra molto temibile.


Accadde oggi: 6 gennaio

Nel giorno della Befana 2001 i blues conquistarono il quarto turno di FA Cup battendo il Birmingham City (3-2) con reti di Andy Morrison, Darren Huckerby e Shaun Goater

…sempre in FA Cup nel 1996 pareggiammo a Filbert Street, in casa del Leicester (0-0) guadagnando il diritto a giocare il replay, vinto poi a Maine Road (5-0) undici dopo con reti di Uwe Rosler, George Kinkladze, Niall Quinn, Steve Lomas e Gerry Creaney.


5.1.15

Accadde oggi: 5 gennaio

Il 5 gennaio 1980 il City di Malcolm McAllison, costruito con moltissimi soldi, venne umiliato da una squadra di Quarta Divisione in FA Cup. L'Halifax Town vinse la sfida 1-0…

…andò meglio nella sfida di coppa al Watford nel 2013: i blues vinsero 3-0 con reti di Carlos Tévez, Gareth Barry e Marco Lopes.



4.1.15

FA Cup 3rd Round: City 2-1 Sheffield Wed


City: Caballero, Sagna, Boyata, Mangala, Kolarov (Clichy 75), Toure, Fernando, Navas, Lampard (Silva 61), Milner, Jovetic (Nasri 61).
Sheffield Wednesday: Kirkland, Palmer, Lees, Looves, Dielna (McCabe 85), Maghoma, Semedo, Lee, Helan, May (Lavery 66), Nuhiu (Maguire 75).
Reti: Nuhiu 14, Milner 66, 97.
Arbitro: M Oliver
Stadio: Etihad 
Spettatori: 44.309

Il City riesce a battere lo Sheffield Wednesday (2-1) grazie alla doppietta di James Milner al termine di una gara vibrante e senza soste. Come previsto, la coppa riesce a regalare emozioni fuori dalla logica del gioco: il Wednesday, oggi in giallo, si è portato in vantaggio dopo 15 minuti ed ha tenuto per almeno un'ora. 

Pellegrini ha deciso quindi di schierare i due pittori a sua disposizione richiamando Lampard e Jovetic: David Silva e Samir Nasri hanno scosso la gara ed il meraviglioso James Milner ci ha portato in dono una doppietta, decisiva per il passaggio al quarto turno.

Anche nella scorsa stagione avevamo sofferto - ben prima dell'eliminazione contro il Wigan - nei primi turni: sia il Blackburn che il Watford ci fecero ammattire prima di essere eliminati. La stanchezza si è rivelata un fattore oggi ma non dimentichiamo che davanti avevamo una squadra di Championship.

Mi sento di spendere infine due parole d'affetto per lo Yeovil Town, formazione di League One, ultimo in classifica ma in qualche modo in lotta per la salvezza (5 punti di svantaggio con una partita da recuperare). I giallo-verdi del Somerset, di casa ad Huish Park, da oggi avranno almeno un tifoso in più: il sottoscritto.

Intenditori.

Nel segnalare l'eliminazione della bestia nera Wigan Athletic ad opera del Bolton Wanderers, aspettiamo ora il sorteggio del quarto turno. In alto i cuori!

FA Cup 3rd Round: Sheffield Wednesday


City v Sheffield Wednesday
FA Cup, 3rd Round
Data: 4.1.2015
Ora italiana: 16.00
Stadio: Etihad
Arbitro: M Oliver

Comincia oggi la FA Cup per il City: alle 16 affrontiamo lo Sheffield Wednesday ad Etihad per il terzo turno della coppa più bella ed antica del mondo. Adoro questa competizione: ogni anno, soprattutto nei primi turni, i vecchi appassionati di calcio inglese, riassaporano il vecchio stile, le sfide tra Davide e Golia, i giant-killing, gli stadi pieni, i campi di periferia. 

Nelle ultime due stagioni abbiamo avuto solo delusioni dalla vecchia coppa: il piccolo Wigan Athletic (eccolo, il fascino!) ci ha prima soffiato la coppa in finale battendoci a Wembley pur retrocesso e poi ci ha eliminati in casa nostra nella scorsa primavera. Inutile dire che vorrei tanto prendermi una rivincita cercando di andare avanti fino alla finale.

Abbiamo incontrato il Wednesday in coppa già nel 2006/07 e riuscimmo a passare il turno: dopo il pareggio (1-1) con rigore di Samaras al minuto 76 ad Hillsborough, battemmo i biancoblu in casa (2-1) grazie alle reti di Steven Ireland al 44' e Darius Vassell al 56'.

Sono curioso di vedere la formazione scelta dal manager; sono certo che molti giocatori riposeranno ma data la perenne difficoltà fisica di molti uomini non credo sarà possibile effettuare un turnover ampio, a meno che Pellegrini non schieri giocatori dell'Academy.




Intanto il cileno ha detto in conferenza stampa: 

"E' un periodo difficile perchè giochiamo tante partite e ci sono pochi giorni per recuperare. Dicembre è stato un mese fondamentale, abbiamo giocato per nove punti in una settimana. Abbiamo vinto 10 delle ultime 11 partite ma ora pensiamo soltanto alla coppa ed allo Sheffield Wednesday.

"Abbiamo vinto bene contro di loro ad inizio stagione (7-0 in League Cup) ma ciò non ci condizionerà; anzi ci aspettiamo una gara difficile, come sempre nelle coppe nazionali. 

"E' una coppa molto importante per noi e l'anno scorso siamo rimasti scottati nei quarti di finale contro il Wigan Athletic. Quest'anno siamo stati eliminati dalla League Cup e quindi metteremo grande attenzione in FA Cup cercando di andare avanti il più possibile"


Accadde oggi: 4 gennaio

Il 4 gennaio 1975 il City giocò fuori casa a Maine Road contro il Newcastle in FA Cup. La partita si sarebbe dovuta disputare a Newcastle ma la Football Association decise l'inversione di campo per i disordini accaduti a St. James' Park nella stagione precedente. Il City perse 2-0…

…nel 2005 i blues pareggiarono in casa dell'Arsenal con un bellissimo goal di Shaun Wright Phillips. La partita terminò 1-1.



3.1.15

Accadde oggi: 3 gennaio

Nel 1994 la gara contro l'Ipswich venne interrotta dopo 39 minuti con i blues ovviamente in vantaggio grazie alle reti Vonk e Kare Ingebrigtsen: poveraccio, il suo primo goal in maglia celeste venne tolto per sempre dalle statistiche…si rifece poi con una tripletta non molto tempo dopo...

…nel 2009 l'infame squadra capitanata da Mark Hughes perse in casa contro il Nottingham Forest (0-3) nel terzo turno inaugurale della FA Cup…qui il nostro resoconto del match…


2.1.15

Citizen, di Manchester!


  
 “Il Manchester City conferma che il contratto di Frank Lampard è stato esteso fino alla fine della stagione, consentendo al giocatore di partecipare sia agli incontri nazionali che europei.” 
 
Con questo breve comunicato la società ha reso noto il prolungamento del contratto di Lampard. All’annuncio non è stata data molta risonanza, probabilmente perché il posticipo della partenza per gli Stati Uniti di Frank non è stato gradito dagli abbonati del New York City Football Club. Conciliante invece la dichiarazione di Claudio Reyna, Director of Football della neonata franchigia americana: "Frank è una stella, non è una sorpresa che il Manchester City sia soddisfatto delle sue prestazioni. Lui non vede l'ora di venire a New York e sarà a disposizione non appena saranno terminati i suoi impegni in Inghilterra. Arriverà dopo aver giocato ai massimi livelli." L’operazione non ha destato molte sorprese visto che le due società condividono la stessa proprietà.

Sicuramente Manuel ha tirato un sospiro di sollievo, visto che dovrà rinunciare per qualche settimana a Yaya impegnato con la nazionale ivoriana nella Coppa d’Africa. Lampard ha già fatto valere la sua classe segnando 7 goal in 18 incontri, nonostante sia partito spesso dalla panchina. Sicuramente nei prossimi 2 mesi troverà più spazio. Grazie per essere restato Frank. Aiutaci ad arrivare davanti al tuo Chelsea.
  

Accadde oggi: 2 gennaio

Nel 1889 i rivali locali per la promozione Glossop North End batterono il City ad Hyde Road con commento sarcastico del Glossop Chronicle: "Avevamo una voglia matta di fare uno scherzetto ai mancuniani"...

…nel 2008 il brasiliano Elano e Gelson Fernandes ci diedero una vittoria importante al St. James' Park di Newcastle contro i bianconeri (2-0).




1.1.15

Like a…Harry Kane


Grazie alla stupenda prestazione di Harry "Uragano" Kane, gli Spurs - guidati dal mio prediletto Mauricio Pochettino - abbattono i Mourinhi e ci consentono di agguantare il Chelsea in testa alla classifica. Il 22 novembre avevamo otto punti di ritardo. Non conterà niente ma è un bel modo di cominciare l'anno. Chapeau.


BPL 20 City 3-2 Sunderland


City: Caballero, Zabaleta, Demichelis, Mangala, Clichy, Fernandinho, Toure, Navas, Silva (Milner 90), Nasri (Kolarov 85), Jovetic (Lampard 70).
Sunderland: Pantilimon, Vergini (Coates 78), O'Shea, Brown, Jones, Rodwell, Buckley (Alvarez 65), Larsson, Jordi Gomez (Giaccherini 58), Johnson, Wickham.
Reti: Toure 57, Jovetic 66, Rodwell 68, Johnson 71 (rig), Lampard 73.
Arbitro: Chris Foy
Stadio: Etihad
Spettatori: 45.367

Il City ha battuto il Sunderland (3-2) grazie alle reti di Yaya Toure, Stevan Jovetic e Frankie Lampard e ha raggiunto temporaneamente il Chelsea in testa alla classifica. Le buone notizie non sono finite qui: almeno fino ad agosto non dovremo più incontrare il Sunderland, squadra che notoriamente ci è indigesta e che oggi si è confermata, con la ciliegina avvelenata dei goal degli ex: Jack Rodwell (ignobili e ridicole le sue parole su Manuel Pellegrini) ed Adam Johnson. Da notare anche una prestazione sopra le righe di Costel Pantilimon, autore di alcune parate quasi incredibili nel secondo tempo. Per la prima volta in questi anni siamo riusciti nell'incredibile impresa di fare sei punti contro i Gatti Neri. Di nome e di fatto.

Fatico a lamentarmi dei goal subiti e delle sofferenze: i ragazzi sono stati protagonisti di un dicembre sontuoso e sono un po' stanchi. Non è semplice mantenere ritmo e concentrazione con impegni così ravvicinati. Abbiamo staccato di nove punti i cugini di campagna e siamo pronti ad affrontare la seconda parte dell'inverno in piena corsa per il titolo.

Nel giorno della sua ufficiale conferma ad Eastlands, Frank Lampard ha firmato una vittoria importantissima con un goal magnifico di testa, sfiorando addirittura la tripletta nei pochi minuti giocati. Mangala e Fernandinho mi sono piaciuti molto e Willy Caballero si è mostrato all'altezza con due interventi decisivi nel corso della gara.

Yaya Toure ha giocato la sua ultima in campionato prima della partenza per la Coppa d'Africa ed ha siglato un goal mostruoso. Nel secondo tempo l'ivoriano ha spesso innescato le nostre azioni d'attacco e  la squadra ha creato almeno una mezza dozzina di palle goal. Yaya è al sesto goal nelle ultime otto partite: peccato debba partire.

Grande City e Buon 2015 a tutti noi!


The Champions versus The Black Cats


City v Sunderland
Barclays Premier League, Matchday 20
Data: 1 gennaio 2015
Ora italiana: 16
Stadio: Etihad
Arbitro: C Foy

Buon Anno a tutti! Il 2015 ci regala subito una gara importante per il nostro City. Oggi pomeriggio riceviamo il Sunderland, autentica bestia nera nelle ultime stagioni. I blues hanno battuto i Black Cats appena un mese fa a casa loro (4-1) ma bisognerà faticare molto per ottenere i tre punti. Nell'ultima visita, i biancorossi ci hanno quasi fatto perdere il titolo, costringendoci al pareggio (2-2) in rimonta, a pochi giorni dalla sconfitta di Anfield che sembrava fatale per la nostra rincorsa. Una vittoria ci porterebbe in testa per almeno un'ora abbondante, visto che il Chelsea scenderà in campo alle 17.30.

Ieri i media britannici hanno riportato le voci di un'(inquietante) offerta della nostra dirigenza allo Swansea per portare a Etihad l'attaccante Wilfried Bony; quasi tutti hanno scritto di una proposta di 30 milioni di sterline mentre il Times ha parlato di 20 milioni. Spero sia una boutade perchè sarebbe l'ennesimo buon giocatore (solo buono però…) pagato una follia. Ci manca una punta ma non siamo andati così male da quando tutti i nostri punteros si sono accomodati in infermeria: otto reti in tre partite. E' possibile che Pellegrini decida anche oggi pomeriggio di schierare James Milner come vertice offensivo davanti a Navas, Silva e Nasri, costretti ai lavori forzati nel periodo natalizio. 


Il Sunderland schiererà tre nostri ex giocatori: Adam Johnson, Jack Rodwell e Costel Pantilimon. AJ è stato protagonista nel derby del nord-est a Newcastle (vinto 1-0 dai biancorossi proprio grazie ad una sua rete) e si è ripetuto con un goal fulmineo nella sfida all'Hull City finita poi male per i Gatti Neri (1-2). 


Jack Rodwell è stato piuttosto condizionato dagli infortuni - come previsto - mentre Pantilimon si sta ritagliando uno spazio interessante come portiere titolare, tra alti a bassi.

Manuel Pellegrini si è detto deluso dalla prestazione nel secondo tempo contro il Burnley. Nonostante la stanchezza oggettiva di alcuni giocatori, sottoposti alla fatica di una serie di partite consecutive nel mese di dicembre, è improbabile che il manager cileno possa ruotare molto i suoi giocatori data la persistente indisponibilità di Vincent Kompany ed Edin Dzeko. Stevan Jovetic è come sempre un oggetto misterioso: sarà in campo? Propendo per il no citando una battuta ricorrente di Cioccio: "Jovetic non gioca. Il perchè è semplice: ha fatto una decina di minuti nell'ultima partita…vuoi che non si sia fatto male???"

Oggi su Twitter Yaya Toure ha precisato che la sua assenza contro il Burnley è stata determinata da una scelta tecnica del manager e non ad un suo infortunio. Quella di oggi contro il Sunderland dovrebbe essere l'ultima partita di Premier dell'ivoriano prima della partenza per l'Africa.

Attendiamo i pronostici per la Prediction League, un abbraccio e ancora Buon 2015 a tutti!



Accadde oggi: 1 gennaio

Il primo gennaio 1996 una doppietta di Niall Quinn ci fece passare un buon inizio anno: i blues vinsero contro il West Ham a Maine Road davanti a 26.024 spettatori...

…nella scorsa stagione oggi vincemmo a Swansea 3-2 con reti di Fernandinho, Yaya Toure e Aleksandar Kolarov.