1.2.16

E' arrivato...




“Il Manchester City può confermare che nelle ultime settimane ha avviato e concluso una trattativa con Pep Guardiola, che diventerà il tecnico del MCFC a partire dalla stagione 2016/17. Il contratto è per tre anni. I negoziati sono stati riallacciati dopo quelli già intercorsi nel 2012. Per rispetto dell’attuale allenatore Manuel Pellegrini e dei giocatori, il club si augura che aver reso pubblica la decisione spazzi via tante inutili speculazioni. Manuel, che ha appoggiato la decisione di rendere pubblica la notizia, è completamente concentrato sul raggiungimento degli obiettivi per la stagione”.

Sabato abbiamo superato il quarto turno di FA Cup. La squadra è in piena corsa in tutte a quattro le competizioni stagionali, a partire da una finale di Capital One Cup, ma la notizia del giorno è, ovviamente, l'arrivo di Pep Guardiola alla guida del Manchester City a partire dalla prossima stagione. UFFICIALE. Cosa che prevede l'esonero (credo, perchè con questa dirigenza non si può mai sapere, magari avremo due allenatori a giorni alterni) dell'attuale tecnico della squadra, Manuel Pellegrini, il quale per inciso ha un contratto fino al 2017. Ora, nell'ordine, qualche premessa:
  1. Adoro Guardiola
  2. Sono sempre stato molto critico nei confronti di Pellegrini
  3. Avrei fatto quasto cambio molto tempo fa
  4. Non vorrei per forza sempre fare polemica
Date queste premesse: ma qual'è il senso di questo annuncio? Perchè ora? Quale sarà lo spirito del professore cileno e quale la professionalità dei giocatori fino a giugno? Come sempre l'operato di questa società suscita molte domande, per non dire sconcerto. E mi ritrovo sempre più spesso costretto a rivedere la mia posizione sulla diatriba storica con Setteblu, il quale afferma che a vincere sono le società. Non i giocatori, e nemmeno gli allenatori (sintetizzando). E allora ti prego di accettare le nostre scuse, Manuel, perchè non te ne arriveranno altre e perchè non meriti cotanto trattamento. E benvenuto Pep, anche se sei in anticipo...


12 commenti:

Noodles Matteo ha detto...

Il senso, forse, sta nell'ufficializzare una notizia che ufficiosamente né è a conoscenza anche il mio gatto. L'ipocrisia ad oltranza si pratica solo in Italia.

Lloyd ha detto...

Avevano rotto le palle, semplicemente. Tanto nell'ambiente si sapeva, non credo questo minerá alla poca stabilità di pellegrini, anzi, forse gliene fornirà.

alakai ha detto...

Non capisco questo post sono professionisti pagati x raggiungere gli obbiettivi che cambia sapere se a fine anno andrà via? Solo in Italia si ragiona così abbiamo il marcio dentro opinione personale sia chiaro.

Noodles Matteo ha detto...

Ora che è ufficiale,sbizzarriamoci nel divertente gioco delle "liste". In quella dei confermati sicuri metto il Kun, KDB, Sterling, Fernandinho, Otamendi. E qui mi fermo. In quella certo più lunga dei partenti sicuri dico Sagna, Clichy, Kolarov, Fernando, Nasri, Bony, Yaya Toure, Navas. Il resto della truppa nell'immancabile lista degli incerti. A voi le.....vostre liste.

Citizen 89 ha detto...

Tra i confermati aggungerei ovviamente Hart :-)

Secondo me Fernando può fare comodo a Guardiola, tra i partenti sicuri metto Toure, Nasri e Bony. Tutti gli altri sono incerti anche perchè è impossible cedere 10/11 giocatori di livello in una sola sessione di mercato.

Sono curioso di vedere chi verrà scelto per il ruolo di "Pivote" e se Aguero verrà uilizzato come falso 9. Sarà una stagione sicuramente interessante per noi, e di sicuro dobbiamo (purtroppo) prepararci ad una sessione di mercato particolarmente "faraonica".
Il Bayern è famoso per non spendere i suoi soldi a caso, mentre la nostra società è specialista nel fare il contrario.

The Blue Mooners ha detto...

Evidentemente abbiamo un concetto diverso di rispetto delle persone e della loro professionalità.

Denis80 ha detto...

Beh è giusto guardare in casa propria ma stessa cosa ha fatto la dirigenza del bayern... Inoltre questa potrebbe essere l'ultima occasione di vincere trofei per i vari Navas, Bony, Nasri ecc.. Che di certo non andranno in top club

The Blue Mooners ha detto...

Io credo che lo spirito di gruppo e il rapporto tra giocatori e mister siano una componente fondamentale di un progetto vincente. Ci sono allenatori che hanno vinto tutto facendone uno stile di lavoro, discutibile ma che funziona (parlo di Mourinho e del suo "rumore dei nemici", per esempio). Ed è altrettanto frequente il caso di ambienti destabilizzati da voci di corridoio, dichiarazioni sibilline, allenatori delegittimati, perfino in casa nostra Mancini venne fatto fuori perchè i giocatori andarono a piangere direttamente dal board. Anche Ranieri in conferenza stampa si è detto perplesso riguardo ad un annuncio del genere. Poi ognuno è libero di pensarla come vuole, a me sembra controproducente da un punto di vista sportivo e privo di tatto da un punto di vista umano, anche se poi sono professionisti pagati e licenziabili. Questione Bayern: è vero che la stessa cosa avvenne quando Pep venne annunciato a gennaio, ma non dimentichiamoci che Jupp Heynckes aveva detto che a fine stagione sarebbe andato in pensione, e così è stato. Non mi sembra un dettaglo.

alakai ha detto...

Continuo a pensarla diversamente sono nel calcio professionistico da 16 anni a livello giovanile che sicuramente non è a livello di prima squadra ma il ds presidente ecc ecc sono gli stessi pellegrini secondo me è da luglio che lo sa questo non gli ha impedito di fare e bene x ora il suo lavoro per cui è pagato e stra pagato....che cambia l annuncio o meno poi si parla di mourigno perché non si sapeva che sarebbe andato al real con la scena da Beautifoul con Materazzi dopo la finale. Io credo che il rispetto e non far continuare a far fare a questo allenatore che è veramente un SIGNORE come quasi mai ho visto nel calcio la figura del parla. Il city e un azienda te lavori fino al 30 di giugno e mi porti i risultati poi ognuno x la propria strada.

Noodles Matteo ha detto...

Possibile, anzi probabile che l'annuncio sarà controproducente, visto come solitamente reagisce questo gruppo dopo un successo. Quanto al "lato umano" e alla "mancanza di tatto", non sono d'accordo. Sarebbe stato forse più sensibile ed elegante continuare altri quattro mesi a raccontare all'attuale manager che i sussurri sul suo successore erano invenzioni giornalistiche? E che egli continuava a godere della massima fiducia da parte del board? No. Sarebbe stato ipocrita.

Lloyd ha detto...

Visto l'andazzo, non si ha molto da perdere.
Speriamo che, al contrario, abbiano un senso di rivalsa e vincano il titolo. Anche perchè altrimenti sarebbe scandaloso.

Emanuele ha detto...

Non per andare controcorrente, però pensò che per pellegrini sia un motivo in più per concludere in bellezza la sua esperienza e quindi ha l obbligo di portare più trofei possibili. Inoltre c'è da dire che i giocatori che se ne andranno in estate, e secondo me saranno molti, vogliono lasciare il segno e vincere in modo tale da avere un buon mercato e guadagnare lo stesso stipendio che lo sceicco gli assicura. Per me è stato un bene che la notizia sia stata resa ufficiale.