21.3.16

Accanimento terapeutico




Non mi accanirò contro un bersaglio troppo, troppo semplice qual'è il City in questo momento, ma non posso non levarmi un sassolino dalla scarpa viste le reazioni quando parlai di momenti, di stimoli, di allenatori delegittimati e società ridicole: dal 1 febbraio, giorno dell'annuncio ufficiale di Pep in panchina, i famosi "professionisti" di cui mi avete parlato hanno prodotto lo scempio che abbiamo sotto gli occhi: il giorno successivo abbiamo vinto di misura col Sunderland, è vero, e poi siamo perfino riusciti a rivincere una sfida contro l'Aston Villa ultimo in classifica e praticamente già retrocesso. Per il resto è stata una carneficina, con le sconfitte umilianti contro Tottenham, Leicester, Chelsea in FA Cup (sommersi di gol), Liverpool e ora United nel derby casalingo. Per fortuna siamo riusciti a trascinare la finale di Capital One Cup ai rigori, perchè almeno i sostenitori delle nefandezze societarie potranno urlare "un titulo". O verranno a dirmi che possiamo ancora vincere la Champions?



5 commenti:

Alessandro Bevilacqua ha detto...

io ho come l'impressione che un buon 8/11 dei titolari in campo in queste ultime stagioni siano già stati congedati con la notizia dell'arrivo di Guardiola...
Oltre gli infortuni, oramai storici di quest'annata, penso che gli unici che rimarranno l'anno prossimo siano Hart, Aguero e Fernandinho, guardacaso gli unici che si muovono in campo...
La coppa dei campioni, scusate ma a me piace chiamarla ancora così, rimane un discorso a parte. Ogni passaggio di turno sono soldi che piovono...
Rimane solo da vedere chi resterà per giocare. Tenendo conto che perdiamo 2 titolari a partita (4 in totale) e che forse il solo Otamendi sarà recuperabile e con un KDB pronto al ritorno (al 40%).
Fuori Hart e Sterling nella doppia sfida con il PSG, troveremo Kolarov sulla fascia sinistra. Cavani e Ibra andranno a nozze con le nostre riserve delle riserve al centro della difesa...
Spero di sbagliarmi, ma sarà una carneficina. L'ennesima

MCTID

Citizen 89 ha detto...

Ma davvero pensate che il prossimo anno la rosa verrà rivoluzionata? Secondo voi è così facile cedere 15/20 giocatori con ingaggi mostruosi?
La prossima estate il nostro mercato in entrata sarà molto attivo, probabilmente un bagno di sangue, ma credo che in uscita cederemo al max 5/6 giocatori.

Sicuramente Yaya andrà via dato che lui e Pep non si possono vedere neanche in foto, gli altri non sono facilmente vendibili.

Ad esempio Sterling pagato 70 milioni come pensate di piazzarlo? E i vari Otamendi, Mangala, Navas, etc. etc come faremo a cederli senza svenderli?

mauro Guidotti ha detto...

Anche Otamendi lo svendiamo? Io credo ancora in Mangala, per il semplice fatto che lui inserito in un contesto difensivo diverso e più rodato, potrebbe rendere. Diciamolo chiaramente, ma il City ha una fase difensiva? A me oltre alla voglia pare che manchi una tattica di base da parte di Pellegrini.

sceiccobianco ha detto...

Non sono d'accordo con chi vede nel City, un gruppo di campioni senza stimoli perchè Pellegrini andrà via. Secondo me, la società ha fallito il progetto tecnico: ci ritroviamo una rosa con un paio di top players, tanti mediocri e qualche bollito. Hiddink e Van Gaal non sono manager delegittimati ma Chelsea e Utd stanno andando comunque malissimo. La scelta di aspettare la fine della stagione per gli annunci ufficiali di Conte e Mou non sta pagando sul campo. Non vedo la notizia di Guardiola come il peccato originale

alakai ha detto...

Sono d accordo con Mauro la fase difensiva non c è. Vanno riveduti in un contesto diverso...BUONA PASQUA A TUTTI