18.3.16

City - PSG





E' con grande piacere che "ospitiamo" il primo articolo da parte di uno dei nostri più assidui lettori. Grazie a Mauro per il contributo, sperando di poterne rivecere molti altri ancora. Buona lettura! 

Udite e udite le squadre dei due petrolcugini arabi non si scontreranno con il Barcellona, loro compagno di giochi preferito in Champions da qualche anno a questa parte! Detto questo, la sfida che ci attende è di quelle inedite, equilibrate e affascinanti perché mette di fronte le due nuove super potenze del calcio europeo.

Il Paris, forte già della vittoria in League 1, avrà l'opportunità di giocare questa doppia sfida gestendo al meglio le energie in campionato, facendo ruotare anche tutta la rosa a disposizione (beati loro).
Da non sottovalutare anche l'esperienza e la continuità delle vittorie che hanno maturato i parigini negli ultimi anni, che forse li rendono leggermente favoriti nella sfida che vivremo ad aprile.

Dal canto nostro, il City ha un campionato tutto da giocare e da vivere; come direbbe il nostro futuro allenatore Pep Guardiola, la premier è ancora una possibilità per la nostra squadra, anche perché si è giunti nel periodo più "emozionale" dell'anno.

Tuttavia inutile non sperare per la fattibilità dell'esito finale di questo doppio incontro, che il nostro team medico possa recuperare l'altra squadra blue che abbiamo a disposizione, non l'accademy, ma quella composta dai vari Kompany, Otamendi, KDB e compagnia danzante.

È una sfida equilibrata e il City può raggiungere lo storico traguardo, ma molto dipenderà da come Pellegrini motiverà i suoi uomini e da quanti ne riusciremo a recuperare per questa sfida importantissima.

Fatico ancora a immaginare una difesa senza il duo Otamendi-Kompany, e il belga ha dimostrato di essere un fattore determinante per l'economia della nostra squadra.

Se così non dovesse essere, speriamo in una squadra comunque coesa, compatta, ordinata e animata dalle giocate di uno Sterling, che deve dare la svolta alla sua stagione e al nostro immenso Kun Aguero.

Io ci credo, questa sfida si può vincere! Buona Champions a tutti e forza ragazzi!


C'mon City!



Mauro Guidotti


9 commenti:

Simone Suma ha detto...

Bell'articolo ! Complimenti MG

sceiccobianco ha detto...

Secondo me il Psg é nettamente più forte di noi. La faccia di Begiristain, subito dopo il sorteggio, era tutto un programma. La notizia della settimana riguarda Kompany: pare che Guardiola voglia sbarazzarsi di lui

mauro Guidotti ha detto...

😉🔵⚪️

mauro Guidotti ha detto...

Secondo il Sun, pare che ancora debba arrivare KAKÀ al City......

Emanuele ha detto...

Le voci che riguardano kompany secondo me sono molto credibili, guardiola vuole anzi farà un mercato puntato su un unico obbiettivo: iniziare un nuovo ciclo e ringiovanire la squadra. Si libererà dei vari bony navas fernando demichelis caballero sagna clichy e pure kompany per prendere dei giovani ma con esperienza internazionale non a caso si parla di laporte stones gundogan brazoer pogba e compagnia bella. Però spero che kompany si riprenda presto specie per la champions contro il PSG andiamo c'è lo vedete demichelis a marcare gente come ibra o di Maria?

alakai ha detto...

Per me c è la possiamo giocare se poi non c'è la coppia centrale be e un altro discorso...bell articolo

mauro Guidotti ha detto...

Speriamo non vada via Kompany...onestamente, è l'anima di questo City e spero davvero che non siano vere queste voci di mercato.

Alessandro Bevilacqua ha detto...

si, penso che ringiovanire la squadra vada più che bene...
troppa gente che non ha nulla a che fare con il calcio giocato, ne abbiamo parecchi

MCTID

Noodles ha detto...

Un grande Benvenuto a Mauro fra gli "articolisti". Che sia il primo di una lunga serie. C'è n'è tanto bisogno!!!